La sedicesima giornata di Serie B è stata quasi messa agli archivi, visto che mancano all’appello BresciaComo, PalermoTavagnacco e Roma Calcio FemminileSan Marino Academy.

Il Chievo Verona doveva tornare a vincere, e lo ha fatto piazzando un poker molto pesante in casa della Torres. Le sassaresi erano riuscite a passare grazie al gol dell’ex Jelena Marenic, ma alla fine la voglia di cancellare quel ko rimediato otto giorni fa è stato più forte per le clivensi, le quali sono riuscite prima a trovare il pareggio, poi il sorpasso arrivato nella ripresa, per poi affondare nel finale il colpo di grazia. Tre punti che valgono oro per le gialloblù che si avvicinano alle prime della classifica. Sul fronte sassarese un ko duro da digerire, soprattutto nella lotta per la salvezza che è diventata molto ingarbugliata.

Infatti, la Pro Sesto strappa al Cesena uno 0-0 che vale più di una vittoria, perché le sestesi riagganciano al quart’ultimo posto proprio la Torres. che è l’ultimo piazzamento necessario per rimanere in cadetteria. D’altro canto le cavallucce hanno conquistato un punto che le permettono di riprendere un po’ di tranquillità, e per le bianconere è fondamentale.

Infine, il Cittadella, dopo Verona, piazza un altro colpo esterno. Le padovane hanno infatti messo ko il Ravenna, sempre con il risultato di 1-0, ma stavolta cambia l’interprete, visto che il gol l’ha realizzato Greis Domi. Vittoria e quinto posto momentaneo per le ragazze di Salvatore Colantuono, davvero mica male il cammino che stanno facendo. Per le ravennnati è un’altra delusione dopo quella patita nel turno precedente, e sempre col medesimo punteggio.

La classifica, in attesa dei tre recuperi parla chiaro. Ci sono ben nove squadre in dodici punti. Quindi tutto può succedere, da chi è primo fino al nono posto. Perché la Serie B continua sempre a stupire.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.