La ventiduesima giornata di Serie B, seppur azzoppata per i rinvii di BresciaPink Bari, ComoTavagnacco e Chievo VeronaRoma Calcio Femminile, ha lasciato degli spunti interessanti.

Il Cortefranca conclude la sua striscia positiva a otto risultati utili consecutivi, e a pensarci è il San Marino Academy che, grazie alla doppietta di Martina Piazza, riprende a vincere dopo più di un mese di astinenza dai successi. Come se non bastasse, il portiere sanmarinese Alessia Piazza tiene la porta inviolata: ultima volta risale al 23 febbraio con la Pink Bari.
Il successo delle Titane fa aumentare ancora di più la rabbia di aver gettato alle ortiche una stagione che poteva vederle protagoniste, in casa franciacortina, invece, non è necessario fasciarsi la testa, perché una partita no ci può stare, e comunque le ragazze di Nicoletta Mazza saranno comunque contente del campionato che stanno facendo. Chi avrebbe pensato di vedere una neopromossa, partita per salvarsi, essere attualmente al terzo posto?

Il Ravenna può tornare a respirare, sconfiggendo nel derby il Cesena, al termine di una partita molto difficile e combattuta, e giunta grazie alla prima rete stagionale di Francesca Barbaresi. Secondo successo del 2022 per le ravennati che, a sei turni dalla fine, comincia a vedere la salvezza, e se le giallorosse sono queste, allora possono raggiungerlo tranquillamente. Per le cesenati un altro ko duro da digerire, quindi dovranno sudare le famose sette camicie per centrare quella permanenza che sarebbe fondamentale per il progetto bianconero.

La Torres e il Cittadella potrebbero aver messo in pericolo le speranze di salvezza del Palermo e della Pro Sesto.
Infatti le sassaresi sono riuscite ad avere la meglio sulle palermitane, ma di misura, e il gol della rossoblù Flavia Lombardo è pesante per l’economia sassarese, perché allunga la distanza tra la Torres e le rosanero che davvero rischiano di dire addio alla B, ma allo stesso tempo il gap che c’è tra la formazione sarda e le sestesi. Ebbene sì, la Pro Sesto ha perso la gara con le padovane. Eppure, le biancazzurre avevano messo la gara sui binari giusti passando in vantaggio, il problema è che il Cittadella è riuscito a trovare le azioni giuste nei momenti giusti, e le reti di Greta Ponte e di Beatrice Zorzan rischiano di aver compromesso le possibilità di rimanere in Serie B. Tuttavia, niente è deciso, perché il campionato è ancora lungo, quindi la parola “fine” non verrà scritta fino all’ultimo turno…

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.