Niente da fare. In un bel pomeriggio di maggio, il Cesena super il Vicenza 1 a 0. Poco da dire di una partita nella quale le Biancorosse hanno cercato in tutti i modi di raddrizzare il risultato, anche con due rigori falliti, ma, complice anche un portiere romagnolo in splendida forma, non sono riuscite nell’impresa.

Inizia subito in attacco il Cesena, ma Missiaggia mette in corner; subito la reazione del Vicenza, con Yeboaa che serve Basso, ma la difesa mette in corner: sull’angolo, Pignagnoli in uscita riesce ad allontanare.

Al 5’, punizione da buona posizione conquistata da Yeboaa: Maddalena non riesce a inquadrare lo specchio.

Prodigiosa azione del Vicenza al 6’, quando Ferrati lanciata sulla destra cambia gioco verso Kastrati, che stoppa in acrobazia ed entra in area, ma Carlini riesce a chiudere.

Al 9’ ci prova Cuciniello, ben servita sulla sinistra, ma la sua conclusione debole non dà pensieri a Bianchi; sempre Cuciniello è bravissima a chiudere, un minuto dopo, su Basso lanciata a rete.

Sempre Basso, al 16’, ci prova al volo dalla sinistra dell’area: il suo tiro si impenna di parecchio.

Al 19’, il gol del Cesena. Porcarelli recupera un pallone al margine dell’area, è lesta ad accentrarsi ed esplode un destro rasoterra, non particolarmente potente ma con una traiettoria anomala, che va a infilarsi proprio nell’angolino sinistro, sorprendendo Bianchi.

Il Cesena cerca il raddoppio, ma l’azione più pericolosa è biancorossa: al 25, tiro-cross in diagonale rasoterra di Ferrati e Yeboaa, sulla traiettoria, prova a segnare in sforbiciata bassa, ma il pallone esce.

Yeboaa ci prova anche un minuto dopo, su un contropiede del Vicenza, ma la difesa romagnola resiste e sgombera.

Al 34’ Ferrati conquista una buona punizione, che si conclude con la battuta di Maddalena e il successivo tiro di Missiaggia, che finisce tra le braccia di Pignagnoli; un minuto dopo, sempre Ferrati la mette in area in rasoterra, ma Yeboaa è pizzicata in fuorigioco.

Al 41’ è il Cesena a essere pericoloso, con una buona palla diretta in area, ma Bianchi e Missiaggia fanno buona guardia e il pallone esce.

Al 45’ bella azione manovrata del Vicenza, con Basso che entra in area dalla sinistra, serve Yeboaa al centro che scarica su Ferrati: la difesa bianconera sgombera.

Il Vicenza esce dal campo dopo una prestazione offensiva, nella quale ha creato parecchio senza tuttavia essere mai troppo pericolosa, e subendo una rete in una delle poche occasioni nelle quali il Cesena si è presentato dalle parti di Bianchi.

Nel secondo tempo subito offensivo il Vicenza, con il corner di Maddalena che porta al tiro Yeboaa: fuori.

Pericolosissimo al 47’ il Cesena: Papaleo arriva a tu per tu con Bianchi, ma preferisce servire una compagna in area, e la difesa sgombera.

Al 51’ corner battuto rapidamente, Yeboaa mette in mezza: Kastrati colpisce di testa, ma Pignagnoli blocca; un minuto dopo, Porcarelli è lanciata in rete sulla sinistra, ma il suo diagonale esce sulla destra.

Al 54’ è Basso ad arrivare al tiro, dalla lunetta: la conclusione esce alta; un minuto dopo ci prova per ben due volte Yeboaa: nella prima il pallone è bloccato da Pignagnoli, nella seconda viene bloccata dalla difesa.

Al 65’ è bravissima Basso a sfondare dalla sinistra dell’area, ma la difesa cesenate è attenta e mette in corner.

L’occasione per raddrizzarla al 68’: Pallone verso Basso, in area, che viene atterrata. Sul dischetto si presenta Yeboaa: il suo tiro basso è potente e abbastanza angolato sulla sinistra, ma Pignagnoli si tuffa e la mette fuori.

Al 75’, Missiaggia cerca il tiro in area, ma viene fermata fallosamente: altro rigore. Sul dischetto questa volta ci va Ferrati, che angola a destra in rasoterra, ma Pignagnoli blocca ancora sulla linea.

Al 78’ altra occasionissima biancorossa: Kastrati in progressione sulla destra, palla lunga in area dove arriva dalla sinistra Bauce che conclude: altro prodigioso intervento di Pignagnoli che salva il risultato.

Il Cesena ha l’occasione per chiuderla all’83’: progressione romagnola, Porcarelli dalla destra serve Costi al centro che, sola davanti a Bianchi, spara fuori.

Il Vicenza attacca fino alla fine, ma la difesa cesenate si arrocca e non concede tiri: a recupero scaduto, Basso prolunga di testa per Yeboaa che, a tu per tu con Pignagnoli, non aggancia per centimetri.

Finisce una partita nella quale il Vicenza ha avuto parecchie opportunità per recuperare il risultato, compresi due rigori, ma non c’è stato modo. Ora la corsa salvezza si complica: sarà decisivo il match di domenica prossima, a Verona contro il Chievo.

VICENZA CALCIO FEMMINILE
Bianchi, Missiaggia (C), Menon (80’ Dal Bianco), Yeboaa, Piovani, Basso, Kastrati, Ferrati, Larocca (46’ Sossella), Maddalena (54’ Bauce), Fasoli
A disposizione: Dalla Via, Gobbato, Balestro, Frighetto, De Vincenzi
All. Cristian Dori

CESENA CALCIO FEMMINILE
Pignagnoli, Pavana, Carlini, Petralia (C), Delfrancia (71’ Montes), Porcarelli, Beleffi (71’ Costi), Cuciniello (61’ Zani), Simei, Papaleo (80’ Bizzocchi), Pastore
A disposizione: Pacini, Orlando, Damiano, Giorgiou
All. Roberto Rossi

Credit Photo: Vicenza calcio femminile

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here