Tanti, troppi rimpianti per il Chievo nella prima uscita stagionale sul campo del Cittadella.
I gialloblù fanno la partita e creano diverse occasioni da gol sia nel primo che nel secondo tempo, ma tornano a casa senza punti. Non basta, infatti, il vantaggio di Dallagiacoma all’inizio della ripresa.
I granata sono più cinici sotto porta e si aggiudicano il derby veneto.

PRIMO TEMPO
Dopo sette lunghi mesi si torna finalmente in campo. Complice probabilmente anche la lunga sosta, il primo quarto d’ora trascorre senza grandi squilli e con qualche errore di troppo dal punto di vista tecnico da parte di entrambe le squadre.
La prima ghiotta occasione del match capita sui piedi di Zanoletti, che sugli sviluppi di una palla inattiva calcia alto da buona posizione.
Al 21′ Valentina Boni pesca con un assist delizioso Dallagiacoma, ma la Toniolo compie la prima di tante parate decisive.
I padroni di casa provano a rendersi pericolosi soprattutto sui calci piazzati, ma Olivieri è sempre attenta e precisa negli interventi.
Al minuto 36 i gialloblù vanno vicinissimi al gol: Peretti impatta al volo un cross dalla destra e con un’acrobazia spettacolare colpisce la traversa. Il portiere del Cittadella questa volta è battuto, ma ringrazia il montante. L’estremo difensore torna però a essere provvidenziale solo pochi minuti dopo.
E’ ancora Valentina Boni a ispirare le giocate più importanti dell’undici di Dalla Pozza. La fantasista benacense si libera dell’avversaria con una giocata sopraffina e premia l’inserimento della Carraro, ma è ancora la Toniolo a negare la gioia del gol agli ospiti con un intervento in uscita.
La prima frazione si conclude dunque sullo zero a zero nonostante le molteplici occasioni per la compagine scaligera.

SECONDO TEMPO
La ripresa si apre sulla falsa riga dei primi 45 minuti, con il ChievoVerona Women subito pericoloso.
Il gol è nell’aria e arriva dopo appena tre minuti di gioco. Iniziativa sulla corsia destra della solita Valentina Boni, cross in mezzo e girata a rete di Peretti che chiama all’ennesima prodezza Ilaria Toniolo. Sulla ribattuta, però, questa volta il portiere di casa non può nulla: tap-in di testa di Dallagiacoma e Chievo in vantaggio.
Neanche il tempo di festeggiare, però, e si torna sul pari.
Ci si aspetta una gara in discesa per gli ospiti, che però non riescono infatti a gestire il risultato nè a raddoppiare.
Dopo uno scatto di Fracas sul filo del fuorigioco, i gialloblù si fanno cogliere impreparati sul traversone basso della giocatrice con il numero 17; la difesa stecca il disimpegno e Zorzan ne approfitta con una conclusione precisa e da posizione ravvicinata su cui Olivieri non può niente.
Con il risultato di parità il Chievo Women prova a spingere per riportarsi in vantaggio e i padroni di casa ci provano perlopiù con alcuni tiri dal fondo che non impensieriscono l’estremo difensore veronese.
Quest’ultimo è però decisivo al 69′: Ponte viene lanciata sola a rete, ma Olivieri dice di no con un riflesso determinante.
Dopo lo spavento, il Chievo torna a spingere sull’acceleratore e costruisce ancora una doppia occasione clamorosa per portarsi in vantaggio.
Questa volta è Dallagiacoma a perdere l’occasione di trafiggere la Toniolo e di realizzare la personale doppietta. L’esterno gialloblù corre da sola verso la rete e rinuncia al tiro per provare a saltare il numero uno del Cittadella, ma senza fortuna; la palla arriva ad Alice Martani che prova il pallonetto con cui scavalca la Toniolo, ma non la difesa granata.
Come nella più perfida delle leggi del gol, dopo un’opportunità sprecata arriva puntuale la beffa.
Un lancio sorprende la retroguardia del club della Diga, fra il difensore e il portiere si inserisce Zorzan. Giulia Caliari, protagonista fino a quel momento di un’ottima partita nonostante qualche problema fisico della vigilia, interviene sull’attaccante del Cittadella: il contatto sembra lieve, ma l’arbitro non ha dubbi e assegna il rigore.
La beffa arriva proprio al 90′, con Ponte che realizza dal dischetto e regala i tre punti al Cittadella.
Per il ChievoVerona Women l’appuntamento è a domenica prossima, quando proverà a rifarsi nella prima gara casalinga della stagione contro il Ravenna.

TABELLINO

ChievoVerona Women: Olivieri, Pecchini, Salaorni, Zanoletti, Caliari; Bertolotti, Tardini (25’ st Prost), Carraro (16’ st. Salimbeni); Boni, Peretti (25’ st Martani), Dallagiacoma.

Cittadella Women: Toniolo, Baldo (1’ st Casarotto), Maso, Meneghetti (16’ st Rigon), Fasoli (1’ st. Ciampanelli), Schiavo, Fracas, Ponte, Novelli, Saggion, Coda (5’ st. Zorzan).

Ammoniti: Ponte 19’, Caliari 90’

Gol: 3’ st Stefania Dallagiacoma, 11’ st Zorzan, 45’ st rig. Ponte.

Credit Photo: Chievo Verona Women F.M.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here