Photo Credit: Pagina Facebook Chievo Verona Women FM
Debutto positivo della squadra di Venturi, che conquista a Trani i primi tre punti della nuova stagione.
Il Chievo si presenta subito con 7/11 inediti rispetto all’ultimo campionato, fra cui spicca il tridente Alborghetti-Ferraro-Massa.
Nonostante i tanti nuovi volti, però, le gialloblù riescono ad assorbire l’inizio arrembante dell’Apulia Trani, che all’esordio assoluto nella serie cadetta mette da subito in campo tutto il proprio entusiasmo. A sbloccare il risultato, però, è la formazione clivense: sul cross dalla destra di Scuratti si avventa con grande impeto Alessandra Massa, che trova la 1a gioia con la nuova maglia e porta in vantaggio il Chievo. Da questo momento in poi emerge la qualità nel palleggio del team scaligero che, pur senza incidere, gestisce il possesso e non si espone a grossi rischi fino al 43′. La prima frazione, infatti, si chiude con il diagonale insidioso di Cochis, di pochissimo a lato della porta difesa da Bettineschi.
La ripresa si apre con lo stesso copione della seconda parte del primo tempo e al 54′ il Chievo si dimostra ancora cinico. Sugli sviluppi di un corner, sporcato dalla difesa pugliese, Daiana Mascanzoni è la più lesta di tutte a destinare in rete una palla vagante nei pressi dell’area piccola. Il doppio vantaggio indebolisce la spinta locale e consolida la gestione del match da parte del club clivense. Le avanzate del Trani vengono spesso stroncate sul nascere dal duo Zanoletti-Tunoaia, che si dimostrano anche quest’anno una garanzia della retroguardia. Solo negli ultimi dieci minuti le pugliesi si rendono davvero pericolose, meritando probabilmente anche di accorciare le misure, con Varriale e soprattutto Morucci. Quest’ultima ha una ghiotta occasione all’89’ e non trova la rete per una questione di centimetri. Un’ispirata Mascanzoni (e anche in grande forma) si proietta in attacco per l’ultimo squillo del match, ma il suo tiro a giro non risulta abbastanza potente da centrare la doppietta.
Finisce dunque 0-2: prima vittoria stagionale della formazione di Venturi. Una partita tutt’altro che agevole, con il neopromosso Trani che dimostra cuore e atteggiamento e non patisce lo scotto di esordire in una nuova categoria. Alla fine, però, risulta determinante la maturità e il cinismo di un Chievo Women che, pur senza strafare, dimostra già una solidità incoraggiante per il prosieguo del campionato.
E non era assolutamente scontato, considerando anche i tanti innesti del mercato gialloblù.
Si torna a casa, dunque, con tre punti che aumentano autostima ed entusiasmo per preparare la prima in casa di domenica prossima con il Cittadella. Un derby da vivere (e vincere) di fronte ai nostri tifosi allo Stadio Olivieri”.
Quindi su il sipario, il “nuovo Chievo” è già in scena. Sarà una lunga stagione ma, in attesa di tutte le sfide che ci attendono…BUONA LA PRIMA, RAGAZZE!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here