Il Tavagnacco ora potrà sfruttare una settimana intera di allenamenti col nuovo mister per preparare la sfida alla Roma. Si lavorerà sull’aspetto mentale; c’è da ritrovare fiducia.  

Non si poteva chiedere di più al Tavagnacco nella gara persa 1-0 sabato scorso a Ravenna. Il nuovo tecnico Marco Rossi, avendo diretto il suo primo allenamento appena il giovedì precedente, era consapevole che in un arco di tempo così limitato la squadra non potesse assimilare fin da subito i nuovi principi di gioco. Si è fatto quello che si è potuto; ciò che contava era la prestazione. L’impegno c’è stato e si è visto qualcosa di nuovo anche a livello tattico.

Le ragazze sono state disposte con un 4-2-3-1 per garantire maggiore supporto alla centravanti Ferin. E’ arrivata una sconfitta tutto sommato immeritata visto che le gialloblù sono state punite all’unica occasione concessa alle avversarie. E’ un periodo buio in cui si paga dazio ogni minima disattenzione. Nonostante l’assalto finale, le friulane non hanno trovato la via della rete. Un problema, quello del gol, che ha condizionato la stagione della squadra sempre troppo sprecona davanti alla porta. Un elemento che non preoccupa mister Rossi che inquadra così il match in terra romagnola: “Abbiamo fatto più noi che Ravenna in fase propositiva. Dietro siamo stati indecisi su una marcatura e questo ha determinato la rete decisiva. La squadra ha subito psicologicamente il colpo dopo il gol incassato, ma in seguito ho visto venti minuti finali decisamente buoni”. Da lì bisognerà ripartire.

La sfida contro il Ravenna è stata la fine di sette giorni tormentati in casa gialloblù che avevano visto, oltre all’esonero di Chiara Orlando, anche le dimissioni del direttore tecnico Andrea Tosolini, giunte in società prima della trasferta romagnola. Adesso mister Rossi ha la prima settimana intera di allenamenti per lavorare con le calciatrici ed è convinto che la rosa abbia le potenzialità per venire fuori da questo periodo difficile.  “Mi dispiace per la sconfitta dello scorso weekend perché le ragazze si sono impegnate parecchio. Ho visto determinazione e buona volontà. I risultati delle ultime partite hanno influito sul morale, ma le giocatrici devono stare tranquille e farsi trovare pronte”.

Il nuovo allenatore dovrà lavorare molto sull’aspetto mentale, ci sono da ritrovare la fiducia, la convinzione e la consapevolezza nei propri mezzi. Il Tavagnacco sembra aver smarrito la lucidità e la serenità di due mesi fa. L’appuntamento è per domenica alle 12 contro la Roma Calcio Femminile. Proprio all’andata contro le giallorosse il periodo buio era cominciato; l’obiettivo è mettere la parola “fine”.

Credit Photo: Upc Tavagnacco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here