Photo Credit: Pagina Facebook Acf Arezzo

Domenica si è giocata la partita tra l’ACF Arezzo e la Sassari Torres. Le citte amaranto hanno pareggiato in casa grazie alla doppietta di Gnisci che ha salvato la squadra dalla sconfitta.

Il primo tempo è stato equilibrato e del tutto privo di particolari azioni fatta eccezione per il tiro di testa di Ceccarelli ai 30′.

Il match si è animato al secondo tempo: Ceccarelli ha ritentato il tiro in porta staccando su cross di Lorieri ma l’azione è terminata con un nulla di fatto.
Al 61′ è la Sassari Torres a aprire la partita con un goal di destro dal limite dell’area di Devoto. L’Arezzo ha provato a pareggiare il risultato già al 66′, Bassano ha segnato in rete ma il suo goal è stato annullato per sospetta posizione di fuorigioco.
Dieci minuti dopo, comunque, il goal dell’1 a 1 è arrivato ad opera di Gnisci, dopo il traversone preso da Tuteri e il tocco sul primo palo di Zazzera.
All’85 il recupero casalingo è stato nuovamente superato dalla Sassari Torres: il destro a fil di palo di Carrozzo è giunto efficacemente a destinazione portando le sarde al 2 a 1.
L’Arezzo senza perdersi d’animo nonostante lo svantaggio ha continuato a giocare alla ricerca del secondo pareggio che è arrivato al 92′ grazie nuovamente a Gnisci.
La partita si è conclusa quindi con il risultato di 2 a 2, regalando ad entrambe le squadre un punto nella classifica del campionato di Serie B.

Querste le formazioni delle due squadre:

ACF AREZZO: Sacchi, Tuteri, Lorieri (56′ Zazzera), Binazzi, Soro, Costantino, Paganini, Razzolini, Vichiarello (75′ Lulli), Bassano, Ceccarelli (62′ Gnisci)
A disposizione: Nardi, Fortunati, Pasquali, D’Alessandro, Tidona, Pirriatore

SASSARI TORRES: Siejka, Congia, Veritti, Tola (63′ Fadini), Petre, Poli (58′ Carrozzo), Blasoni, Peddio, Costantini, Weithoifer, Devoto
A disposizione: Deiana, Lauria, Quidacciolu, Pitittàò-, Congia, Sotgia

 

 

 

Sono nata in provincia di Cagliari il 29/08/1992. Frequento l'università a Cagliari ad indirizzo pedagogico. La mia passione per il calcio è nata quando ho iniziato a seguire questo sport perchè mio fratello è un grande tifoso del Milan e io cercavo un punto d'incontro con lui. Ho iniziato a guardare le partite, e a comprenderne i meccanismi poi è arrivato quello femminile che mi ha conquistata al punto da sentire un po' mie anche le loro imprese.