Tutti noi speriamo di rivedere al più presto calcare sul campo da gioco le calciatrici, con la speranza di veder conclusa questa stagione, ma c’è una squadra che potrebbe trovare in questo 2020 l’anno giusto per entrare nel gotha del calcio femminile italiano: stiamo parlando della Lazio Women.

Nata nel 2015, quando il sodalizio di Lotito acquistò il titolo sportivo della Lazio Calcio Femminile, le aquilotte hanno quasi sempre mantenuto la cadetteria con prestazioni da saliscendi. Quest’anno la musica è cambiata: in panchina arriva Arsid Selmani, poi rinforzi mirati, con gli acquisti di Francesca Pittaccio, Ramona Refi, Giulia Colini, la svincolata Silvia Vincenzi, Anna Clemente e Noemi Visentin, con quest’ultima ha, al momento, il bottino personale di sette reti.

Le biancocelesti iniziano pareggiano in casa contro il San Marino Academy, per poi proseguire con importanti risultati, su tutti il 3-1 al Permac Vittorio Veneto all’andata e i successi maturati, nel girone di ritorno contro le titane e il derby vinto in casa della Roma CF col minimo sforzo: la Lazio è diventata così, insieme al Napoli e alle sammarinesi, una delle concorrenti per la promozione diretta e, ribadendo l’augurio che quest’emergenza termini nel più breve tempo possibile, ci farebbe piacere le che le aquilotte possano finalmente stare nel posto in cui meritano di stare, ossia la Serie A.

POSIZIONE IN CLASSIFICA
2a.

PUNTI ATTUALI
34 (17 in casa e 17 in trasferta).

RISULTATI
10 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte.

GOL FATTI
26 (12 in casa e 14 in trasferta).

GOL SUBITI
11 (6 in casa e 5 in trasferta).

MIGLIOR TOP SCORER
Noemi Visentin (7 reti).

GIOCATRICI CON PIU’ PRESENZE
Francesca Pittaccio, Federica Savini, Silvia Vincenzi, Noemi Visentin (16).

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.