Credit Photo: Domenico Cippitelli.

Alla vigilia di Lazio Women-Sassari Torres, il mister biancoceleste Massimiliano Catini ha parlato della gara ai microfoni di Lazio Style Channel. Ecco le sue parole:

La rifinitura di oggi è stata importante perché siamo tornati al Mirko Fersini, il nostro campo in erba naturale. Rispetto al campo in sintetico, sull’erba naturale varia il rimbalzo, la velocità della circolazione del pallone e il modo di calciare.

Domani sarà una partita fondamentale perché ti permette di arrivare bene alla fine di questo ciclo di partite. La Sassari Torres probabilmente ha pagato un po’ il salto di categoria, ma già nell’ ultimo turno ha messo in difficoltà il Napoli. È necessario entrare in campo con il giusto approccio e conquistare in ogni modo i tre punti guardando anche quello che accade nelle altre sfide.

La tensione può rischiare di bloccarci le gambe, ma noi abbiamo deciso di essere protagonisti del campionato e dobbiamo convivere con tutto ciò. Il nostro obiettivo è rimanere in alto, la crescita più importante riguarda la capacità di sapere gestire le aspettative del primo posto. Alcuni progressi si sono già visti contro il Ravenna. Una volta sbloccato il risultato ci siamo sbloccati, dimostrando il meglio di noi.

Per raggiungere grandi obiettivi bisogna essere bravi e fortunati. Siamo stati bravi a cercare l’episodio favorevole e subito dopo abbiamo trovato il rigore che ci ha spianato la strada.

Voglio evidenziare che in avanti abbiamo anche Palombi e Proietti che sono due frecce importanti che ancora non hanno avuto la possibilità di esprimersi al massimo. Quando avranno la possibilità, miglioreranno ancor di più la nostra differenza reti. Inoltre, per permettere oggi al tridente di andare in gol c’è un grande lavoro da parte del resto della squadra.

Domani probabilmente cambieremo poco o nulla rispetto al Ravenna perché la posta in gioco è alta. In ogni caso, abbiamo delle alternative molto valide.

L’equilibrio di squadra è fondamentale tra il recupero palloni e la proposizione del gioco in avanti. Siamo migliorati nel filtro a centrocampo e nel possesso palla che ci permette spesso di avere in mano il pallino del gioco.

La classifica ancora non rappresenta completamente i valori in gioco: oltre al Napoli, ci sono altre formazioni come Cesena e Ternana da tenere in considerazione. Vogliamo uscire ancora con un clean sheet, è un aspetto che ti permette di portare a casa il risultato. Testa bassa e dritti alla meta”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here