Diciamo subito che non è stata una bella partita, soprattutto nella seconda frazione, ma dopo due sconfitte servivano i tre punti per conservare il secondo posto e sono arrivati assieme a tre gol. Certo sulla carta lo scontro con il fanalino di coda Roma XIV doveva essere abbastanza agevole per le ragazze di Mister Pistolesi ma la manovra delle azzurre è apparsa spesso poco fluida e con diversi errori nella circolazione della palla. Per vedere la prima azione pericolosa bisogna attendere il 16′ quando Prugna da metà campo mette in area una bella palla filtrante per Ness che aggira la difesa ma parte con un attimo in ritardo per paura di andare in fuorigioco. Il gol arriva invece al 25′ con Capitan Di Guglielmo che, in una delle sue solite scorribande sulla fascia destra, crossa in area per Acuti che tocca la palla mettendendo fuori causa portiere e difensore e prolungando per Ness che insacca a porta vuota. L’occasione del raddoppio arriva appena due minuti dopo quando un tiro sicuro di Prugna viene intercettato dal difensore romano sulla linea di porta. Ancora due minuti e arriva il raddoppio. Palla che arriva in area e dopo un rimpallo favorevole è brava Acuti ad insaccare, portando così a 10 il suo bottino stagionale in campionato che le vale il secondo posto dietro Marinelli a 15. I due gol di vantaggio fanno abbassare un pò l’attenzione e al 37′ la Roma XIV ha l’occasione per accorciare le distanze partendo in contropiede con la difesa azzurra superata ma il tiro dell’attaccante ospite finisce a lato. Al 40′ bella ripartenza azzurra con scambio Acuti – Ness – Acuti con quest’ultima che si trova sul primo palo protetto dal portiere e mette a lato. La prima frazione termina dopo un minuto di recupero. La cronaca del secondo tempo, come detto, non è entusiasmante se si esclude il bel gol di Meropini. Andando con ordine, al 52′ i primi cambi: entrano MastalliGarnier Caucci rispettivamente per MorucciBoglioni Mazzella. Al 58′ Lo Vecchio al posto di Acuti. Al 65′ la Roma si riaffaccia dalle parti di Vicenzi con la palla che passa molto vicina al secondo palo. Al 69′ tiro di Mastalli diretto all’angolino alto ma il portiere ben piazzato respinge in tuffo. Al 80′ Ness lascia il posto a Papaleo. Un minuto dopo il terzo gol. Caucci batte una punzione poco fuori il vertice sinistro dell’area difesa dalla Roma, Meropini riceve palla in area spalla alla porta, si gira e in caduta tira un diagonale che porta le reti a tre. La partita termina dopo tre minuti di recupero. Come detto, non è stata una partita esaltante ma l’importante era fare i tre punti che mantengono a distanza, seppur di poco, il Ravenna vittorioso con il Cesena e il Mozzecane, che impatta con il Genoa, ma con una partita in meno. Domenica prossima ultima partita prima della lunga sosta, a Monteboro si presenta il Cittadella, squadra ostica, ma le azzure sanno che per centrare l’obiettivo non possono più sbagliare e devono puntare ai tre punti in ogni partita da qui a fine campionato.
 
Empoli Ladies: Vicenzi, Boglioni (52′ Garnier), Di Guglielmo, Mazzella (52′ Caucci), Esperti, Prugna, Ness (80′ Papaleo), Parrini, Meropini, Morucci (52′ Mastalli), Acuti (58′ Lo Vecchio).
A disposizione: Lugli, De Vecchis
Allenatore: Pistolesi
Roma XIV: Riso, Monti, Santacroce (57′ Calabria), Nicosia, Carrarini, Fortunati (77′ Rizzo), Grassi, Refi (57′ Bevilacqua), Forgnone (72′ Carnevi), Verro, Mosca
A disposizione: Quartullo, Gerardi, Pellegrini
Allenatore: Gagliardi
Credit Photo:Empoli Ladies

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here