Photo Credit: Stefano Pettiti

A un giorno dall’atteso e storico match dei quarti di finale di Coppa Italia contro la Juventus, l’H&D Chievo Women deve prima risolvere la pratica Sassari Torres per rimanere in scia alle squadre che inseguono la capolista Lazio.
Le sarde sono in piena lotta salvezza, ma nelle ultime settimane hanno dimostrato di essere nettamente in crescita.
Qualche variazione per mister Venturi nella formazione iniziale come logica conseguenza di un trittico importante di gare che si concluderà con lo scontro diretto in casa del Cesena.

PRIMO TEMPO | La prima vera occasione da gol dell’incontro arriva al 10′, su un contropiede ben orchestrato dalle locali. Kiem strappa il pallone nella zona mediana e serve Ferrato, che prontamente innesca di prima la corsa di Alborghetti: l’italo-brasiliana punta il difensore e prova la conclusione, centrando però solo l’esterno della rete.

Nella pancia del primo tempo le gialloblù soffrono la pressione alta e asfissiante della Torres, che impedisce la solita manovra fluida. La squadra scaligera non riesce a fare la partita come vorrebbe, poiché prevale l’agonismo delle ospiti, soprattutto nell’uscita da dietro e a centrocampo.

Traversa Torres | Al 25′ la Torres sfiora anche il vantaggio e Jelena Marenic il più classico dei gol dell’ex. Servita da Peddio, la serba arriva a limite dell’area e lascia partire un diagonale alto che si stampa sul montante.

Passata la paura, il Chievo torna a crescere nella fase finale della prima frazione. Fabiana Alborghetti non va infatti lontana dalla marcatura girandosi bene all’interno dell’area, ma il suo sinistro sul palo più lontano non va a bersaglio.

SECONDO TEMPO | La Torres mette in apprensione le nostre ragazze anche nella ripresa, quando al termine di una serie di combinazioni un’ispirata Marenic libera al tiro di tacco la finlandese Spets. L’esecuzione della centrocampista non finisce nello specchio, ma è un altro avvertimento per le clivensi.

Dopo il brivido, la formazione di Venturi cresce nel gioco e nell’intensità, complici anche alcune sostituzioni che danno il cambio di passo. Una delle neo entrate è Martina Scuratti, ed è proprio l’ex Pro Sesto a rendersi pericolosa con una delle sue progressioni: accelerazione micidiale, uno-due con Ferrato e conclusione che Deiana sventa solo con un grande intervento.

Ci pensa Dallagiacoma! | Quello di Scuratti è il preludio del gol, che arriva al 62′. Cross dalla corsia mancina di Boglioni e testa di Stefania Dallagiacoma, che con la sua parabola ingannevole prende in controtempo Deiana e insacca l’1-0!
Ottavo gol stagionale per l’ala gialloblù, ancora una volta decisiva!

Da qui alla fine dell’incontro, infatti, il Chievo amministra la gara e limita meglio le iniziative avversarie. C’è spazio anche per alcuni sprint delle nuove entrate Mascanzoni e Massa, ma senza trovare il ricercato gol della sicurezza.
Basta quello di Dallagiacoma alle nostre ragazze per accorciare su Lazio e Napoli (entrambe sconfitte) e preparare con ancora più fiducia la sfida di mercoledì con la Juventus.

H&D CHIEVO WOMEN: Bettineschi, Boglioni, Zanoletti, Salaorni, Tunoaia (58’ Mascanzoni), Kiem, Tardini (58’ Corrado), Caneo (46’ Scuratti), Alborghetti (46’ Massa), Ferrato (85’ Willis) Dallagiacoma. A disp: Mele, Scuratti, Manca, Mombelli, Willis, Mascanzoni, Massa, Corrado, Sargenti. All: Venturi.
TORRES: Deiana; Tola, Blasoni, Fadini; Crespi, Spets, Wagner (88’ Poli), Iannazzo, Peddio; Devoto, Marenic A disposizione: Padovano, Russu, Hidalgo Merino, Pitittu, Poli, Scottoni, Prato, Sotgia. All: Ardizzone.
MARCATRICI: 62′ Dallagiacoma (CHI).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here