Il Cesena, dopo un inizio stentato, si ritrova ai vertici della Serie B grazie a tre vittorie e un pareggio. Il merito va ad una squadra che sta pian piano crescendo, in particolar modo Marika Beleffi, centrocampista classe ’98 e che in questo campionato ha messo a segno quattro reti.

Marika com’è iniziata la tua avventura nel mondo del calcio?
«Ho iniziato a giocare a calcio quando avevo sei anni nel Castelvecchio, dalle Pulcine alla Prima Squadra e poi nel Cesena».

Cosa vuole dire per te essere una giocatrice del Cesena?
«Cesena è la mia città ed è una squadra storica che ha fatto gradi risultati in Serie A, quindi indossare quella maglia è un onore per me».

Tu oltre ad essere un difensore hai anche doti da attaccante: ci sveli i tuoi segreti?
«Diciamo che le mie doti sono più di quantità che qualità, ho caratteristiche fisiche come la corsa e vincere i contrasti. Negli anni passati riuscivo ad esprimermi meno in fase realizzativa, ma quest’ano riesco con più facilità a segnare grazie all’aiuto delle mie compagne, e queste reti stanno aiutando la squadra».

Il Cesena è momentaneamente sul podio: posizione giusta?
«Penso che sia una posizione più che giusta: siamo un gruppo molto affiatato, siamo una squadra giovane, e avevamo bisogno di amalgama, ma credo che la compattezza che abbiamo nello spogliatoio possiamo ottenere importanti risultati».

Che Serie B ci aspetteremo nelle prossime giornate?
«Quest’anno sarà un campionato molto combattuto, perché molte squadre sono molto competitive e un buon livello».

Che opinione hai sul calcio femminile italiano? E sul professionismo?
«In Italia il calcio femminile è poco sviluppato, ma grazie ai Mondiali e alle prestazioni della Nazionale qualcosa è cambiato nella mentalità, spero che con l’avvento del professionismo il movimento cambi sotto un altro punto di vista e cresca ancora di più».

Che cosa fai fuori dal campo?
«A dicembre mi laureerò in Infermieristica, quindi cerco di bilanciare lo studio con il calcio».

Hai qualche obiettivo da raggiungere prossimamente?
«Spero che la squadra cresca e migliori il punteggio dell’anno scorso. Mi piacerebbe portare il Cesena in Serie A».

La Redazione di Calcio Femminile Italiano ringrazia il Cesena FC Femminile e Marika Beleffi per la disponibilità.

Photo Credit: Cesena FC Femminile

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.