La nona giornata della Serie B 2019/20 ha confermato di essere uno dei campionati più imprevedibili di sempre.

Prendiamo il San Marino che, a forza di vittorie, è a un passo dalla capolista Napoli, bloccata sul pari da una coriacea Roma CF capace di rimanere in partita fino alla fine, ma anche all’incapacità delle partenopee di gestire un vantaggio di due reti di scarto. Ciò a permesso alle sanmarinesi essere ad un punto dalle napoletane, grazie al netto 8-1 su una Novese che ora è inguaiata sempre di più nella zona salvezza. Come se non bastasse le giallorosse saranno ancora l’ago della bilancia per queste due squadre: infatti domenica ci sarà Roma CF-San Marino. Preparate i pop corn tra sei giorni…

Passiamo alla notizia di giornata, ovvero al ritorno al successo, dopo sei turni, del Chievo Fortitudo Women, che ha sconfitto per 3-2 la Permac Vittorio Veneto: il cambio di allenatore ha visto le clivensi tornare ad essere quella squadra che ha fatto bene nei primi tre turni, vedremo se stavolta mister Dalla Pozza avrà toccato le corde giuste. Per quanto riguarda le mafaldine possiamo dire che forse è meglio pensare a giocare per la salvezza.

Chi invece può ancora sperare nella promozione è la Riozzese, uscita vincitrice per 3-1 contro il fanalino di coda Perugia, e permette di avvicinarsi alla Lazio, fermata sul 2-2 in casa del Cesena. Le biancocelesti vedono il distacco sulla seconda allargarsi ora a quattro lunghezze, ma possono ancora sperare alla A, perché il campionato è ancora lungo, ma dovranno fare sempre più attenzione alle rosanero che ora sono di nuovo vicine.

Rilancio riuscito a metà per il Ravenna, bloccato sullo 0-0 dalla Lady Granata Cittadella, e che ora vede la forbice sulle prime allungarsi sempre di più: nulla è ancora perso, ma il pessimo inizio di stagione sta facendo pagare e non poco al campionato delle ravennati. Però hanno ancora un’occasione per ritentare, quando alla decima giornata ospiteranno il Napoli. Invece il punto conquistato dalle padovane è tutto di guadagnato, che le permettono di avvicinarsi sempre di più all’obiettivo della salvezza.

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.