Photo Credit: Pagina Facebook Cittadella Women

Il Cittadella Women continua a stupire tutti in Serie B, non a caso è secondo con diciannove punti, e la piazza d’onore l’ha pienamente legittimata vincendo domenica contro il Genoa per 3-0.

Il gruppo è giovane e molto forte, e di questo ne è consapevole l’allenatore Salvatore Colantuono che, davanti ai microfoni del club veneto, ha detto la sua sulla gara vinto contro le rossoblù: “È stato un risultato netto, potevamo anche sfruttare qualche occasione in più, però non ho più aggettivi per le mie ragazze. Questo piccolo Cittadella domenica prossima si andrà a giocare una sfida importante a Roma contro la Lazio e questo mi riempie d’orgoglio. Queste ragazze stanno facendo qualcosa di straordinario. Siamo una società umile che principalmente deve pensare a salvare la categoria e il titolo, stiamo andando oltre ogni aspettativa. La nostra società, nonostante non abbia una realtà professionistica alle spalle, è una società che lavora molto bene con il Settore Giovanile, che è il nostro obiettivo principale. Quindi mi ha fatto piacere veder esordire, col Genoa, Orsini e Nucera, due ragazze molto giovani, Zanini è una 2005 già l’anno scorso girava in Prima Squadra, Begal è una 2003 che già da tre anni gira in Prima Squadra. Ma ne abbiamo tantissime, facciamo combaciare la crescita del Settore Giovanile all’obiettivo classifica“.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here