La prima squadra continuerà ad avere con sé Viola Brambilla: la centrocampista del ’96, selezionata tra le migliori in campo nelle gare disputate a marzo, ottenendo anche il premio di “titana del mese”, inizierà la sua quarta stagione con la maglia del San Marino tra responsabilità e fermezza, essendo una delle più grandi a farsi spazio tra le più piccole e le nuove arrivate. Commenta così la sua visione, in procinto della nuova stagione che inizierà a breve:
sono una tra le più grandi e tra quelle che sono qui da più tempo; uno dei miei obiettivi è cercare di far crescere il più possibile le giovani trasmettendo quelli che sono i valori di San Marino, della società, cercando di far capire cosa vuol dire giocare per il San Marino e scendere in campo per questa maglia“, e per quanto riguarda le prime settimane in ritiro, dice: “il gruppo mi sembra molto coeso, contento di iniziare questa nuova esperienza e molto disponibile ad apprendere ciò che il mister ci sta dicendo. Si respira un’aria positiva e non poteva iniziare meglio“. La giocatrice esprime, inoltre, le sue impressioni sulla nuova ct Giulia Domenichetti che ha iniziato proprio da poco tempo il ritiro a San Piero in Bagno: “mi sembra un’allenatrice che vuole farci giocare tanto con la palla, quindi tenerla tanto, che ci lascia libertà di giocare, di muoverci; sembra anche avere un calcio propositivo e sta creando un ambiente bello, con spensieratezza, permettendo di creare così un bel gruppo con alla base calma, tranquillità e divertimento“.

Nata a Cagliari, del '97. Perito industriale capotecnico, insegnante tecnico pratica di chimica con il calcio e la pallavolo nel cuore fin da quando ero bambina. Difficilmente mi perdo una partita (di genere maschile o femminile che sia): con le ragazze della nazionale femminile ho imparato ad apprezzare ancora di più questo sport. Quella per la musica è un'altra mia forte passione.