Equilibrata la sfida tenutasi pochi giorni fa tra la Torres e il Ternana, la sportiva dilettantistica che ha vinto la supercoppa italia nell’anno 2015. Seconda giornata del campionato di serie B con stravolgimento immediato, dato da una rete al 4′ da limite dell’area delle avversarie: “sparpagliata” la reazione su tutte le titolari sarde, che si portano al pareggio dell’1 a 1 solo al 23′ con un goal di rimbalzo su primo palo di Chuckwudi. Il continuo del gioco non mette in luce alcun cambiamento, se non a fronte dell’inizio del secondo tempo, quando è di nuovo il Ternana a salire col punteggio: è un secondo goal al limite del fuorigioco, brava Spyridonidou ad agire.

Le rossoblù spingono alla ricerca del secondo pareggio in rimonta, effettuando diversi tentativi che non vanno a buon fine; furba, però, la formazione sarda ad agganciare un pallone sul settore destro, con calciata finale di Devoto che non lascia scampo al portiere. Grazie a queste prime prestazioni, le giocatrici sassaresi salgono a quota 4 in graduatoria e concludono con un 2 a 2.

Il presidente Budroni: “è stata una partita molto combattuta, devo ringraziare le ragazze perché hanno messo cuore, coraggio e grinta. La Ternana è una grande squadra, ha delle grandi individualità, ma la Torres Femminile ha dimostrato che non è da meno. Ci siamo anche noi per tutto il campionato“.

Nata a Cagliari, del '97. Perito industriale capotecnico, insegnante tecnico pratica di chimica con il calcio e la pallavolo nel cuore fin da quando ero bambina. Difficilmente mi perdo una partita (di genere maschile o femminile che sia): con le ragazze della nazionale femminile ho imparato ad apprezzare ancora di più questo sport. Quella per la musica è un'altra mia forte passione.