La quindicesima giornata di Serie B ha consegnato la Top 11 di questo turno.

MODULO: 4-2-4

PORTIERE

Matilde Copetti (Ravenna)
Secondo clean sheet di fila per la porta del Ravenna difesa da Matilde, ma per farlo ha fatto un grandissimo impegno, perché con grande determinazione ha saputo evitare al Chievo di rientrare in partita.

DIFENSORI

Cristiana Casarotto (Cittadella)
Cristiana ha fatto un grande lavoro in difesa, ma ha saputo incidere quando c’era bisogno, visto che nei minuti di recupero il difensore padovano ha regalato al Cittadella la rete del pareggio.

Alice Greppi (Ravenna)
Altro esame superato per il difensore classe ’94 che, grazie alla sua esperienza, ha permesso al Ravenna di tenere lontano l’attacco del Chievo.

Gaia Apicella (Pomigliano)
Gaia fa parte del gruppo che ha permesso al Pomigliano di vincere lo scorso anno il Girone D di Serie C. Ha scelto di restare, e si è rivelata azzeccata, perché la ventisettenne ha evitato al Cesena di creare pericoli, consentendo alle pantere di strappare tre punti importanti.

Michela Martinelli (Tavagnacco)
La trentaquattrenne di Udine ha fatto quest’anno il suo ritorno al Tavagnacco, formazione che ha militato per diciotto anni, per aiutare le giovani a fare bene. Michela ci sta riuscendo perfettamente, perché contro il Pontedera le gialloblù hanno mantenuto la porta inviolata.

CENTROCAMPISTE

Simona Cimatti (Ravenna)
Contro il Chievo Simona si dimostra letale e decisiva al momento giusto, perché dal suo tiro violento scaturisce la sfortunata autorete di Pecchini che ha permesso al Ravenna di andare in vantaggio.

Aurora Liuzzi (Tavagnacco)
Se Caterina Ferin è riuscita a fare gol il merito lo deve anche all’ex giocatrice della Riozzese, perché dal suo destro è partita l’azione che ha dato al Tavagnacco il gol della vittoria sul Pontedera.

ATTACCANTI

Arianna Marengoni (Ravenna)
Arianna fa parte delle “ragazze terribili” del Ravenna, ovvero giovani giocatrici con tanta voglia di esplodere. Diciamo che ha centrato in pieno l’obiettivo, visto che la sia marcatura è valsa alle ravennati la certezza di aver battuto il Chievo Verona.

Caterina Ferin (Tavagnacco)
Quinta marcatura realizzata in campionato per l’attaccante diciottenne, ed è stata una rete pesante quella segnata da Caterina, visto che il Tavagnacco ha battuto il Pontedera e di restare agganciato al treno della Serie A.

Romina Pinna (Pomigliano)
Romina conferma l’appellativo di “Squalo”, perché azzanna quando non ti aspetti, e lo ha fatto in modo pirotecnico, visto la sua mezza rovesciata ha consentito al Pomigliano di battere il Cesena e segnare la sua settima rete stagionale.

Julia Glaser (Roma CF)
La Roma CF ha affrontato il Como a viso aperto, e Julia è il simbolo di questa partita, perché con la sua doppietta ha consentito alle giallorosse di prendersi un pareggio, ma poteva essere anche una vittoria, che sarà vitale per la corsa alla salvezza.

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.