Credit: Ternana

Dopo l’amaro match contro la Lazio, la Ternana si riscatta e vince agevolmente la gara contro il Trento per 3-0. Il secondo successo stagionale permette alle rossoverdi di salire a quota 7 punti in classifica, avvicinandosi al Brescia in quinta posizione a quota 8. La squadra di Fabio Melillo affronterà nel prossimo turno di Serie B Femminile una squadra molto insidiosa: il Napoli. Una sfida che si prospetta interessante, ma al contempo insidiosa per le fere in quanto sfideranno le azzurre che sono in cima alla classifica.

Il match

Fabio Melillo, allenatore delle rossoverdi, conferma il suo 3-5-2 con Ghioc in porta, Capitanelli, Massimino e Nefrou in difesa, Lombardo, Fusar Poli, Pacioni, Di Criscio e Vigliucci a centrocampo e poi il duo Spyridonidou e Tarantino a completare l’attacco. Dall’altra parte, invece, il Trento risponde con Valzolgher tra i pali, Tonelli L., Ruaben, Settecasi e Lenzi in difesa, Kuenrath e Fuganti Matilde a centrocampo e, infine, Battaglioli, Varrone, Tonelli A. e Bielak avanti.

Parte fortissimo la Ternana con SpyridonidouFusar Poli, entrambe ad un passo dalla rete del vantaggio sin dai primi minuti. Poi, è la volta di Tarantino che tenta di mettere in difficoltà Valzolgher, che però para bene. Poi l’ex della gara, Battaglioli, si rende pericolosa nell’area avversaria, Ghioc esce dai pali ed afferra la sfera. Alla mezz’ora il direttore di gara assegna un calcio di rigore per le padrone di casa a causa di un fallo di mano in area di Kuenrath ed è così che arriva il goal del vantaggio e porta la firma di Spyridonidou. Soltanto 13 minuti dopo, capitan Di Criscio va a segno con un fantastico tiro di precisione direttamente da calcio di punizione, nulla da fare per l’estremo difensore. Nella ripresa prova a reagire il Trento, ma la squadra di Melillo non tarda a placare gli animi e sugli sviluppi di una rimessa laterale, Capitanelli a centro area pesca Vigliucci, la cui zampata è letale per le ospiti. Il match prosegue con gli stessi ritmi e Lombardo sfiora il poker al 17′ e lo stesso fa Tarantino che spreca un’occasione d’oro da una posizione molto interessante.

Al 90′ arriva il triplice fischio: finisce 3-0 la partita tra la Ternana e il Trento!

Il tabellino

TERNANA (3-5-2): Ghioc; Capitanelli (18’st Maffei), Massimino (33’st Torres), Nefrou; Lombardo (41’st Salvatori Rinaldi), Pacioni (41’st Quirini), Fusar Poli, Di Criscio, Vigliucci; Spyridonidou (33’st Imprezzabile), Tarantino. A disp: De Bona, Aldini All.: Melillo
TRENTO (4-2-3-1): Valzolgher; Tonelli L., Ruaben, Settecasi (10’st Andersson), Lenzi (30’st Lucin); Kuenrath (41’st Gastaldello), Fuganti Matilde (30’st Torresani); Battaglioli, Varrone (10’st Rosa), Tonelli A.; Bielak. A disp.: Callegari, Tononi, Cremotti, Bertamini All. Fuganti Marco
ARBITRO: Torregiani di Civitavecchia (assistenti. Gneo-Nappi)
MARCATRICI: 30’pt irg Spyridonodou, 43’pt Di Criscio, 4’stVigliucci
NOTE: Giornata soleggiata, terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori 50 circa. Ammonite: Massimimo (T), Vigliucci (T). Calci d’angolo 7-2. Recupero: 0’pt st.

Chiara Frate, attualmente iscritta al corso di laurea triennale in Mediazione Linguistica e Culturale, coltiva la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Attualmente è redattrice di SportdelSud, un giornale sportivo innovativo di partecipazione popolare che le ha offerto l'opportunità di mettersi alla guida di un progetto imprenditoriale nel settore della comunicazione. Conosce l'inglese, il francese, lo spagnolo e sta imparando anche il portoghese. Sempre pronta a schierarsi a favore della parità di genere, il riscatto delle donne e l’impegno costante e instancabile verso un nuovo approccio culturale anche dal punto di vista sportivo.