Il Chievo tocca le sponde nord-occidentali della Trinacria, approdando in quello che greci e fenici chiamarono “porto splendente circondato dalle montagne”.
A proposito di vette, le ragazze gialloblù vogliono rimanere su quella della classifica di Serie B e continuare, anche nella trasferta di Palermo, a farsi spingere dall’onda travolgente di un inizio di stagione quasi perfetto.

PRIMO TEMPO
Per la gara in terra siciliana Mister Venturi deve fare i conti con alcune importanti defezioni, come quella di Salaorni in difesa e di Tardini e Salimbeni in mezzo al campo. Prima chance da titolare per Virginia Gidoni, mentre l’altra novità rispetto al successo con la Torres è l’esperta e funambolica Dallagiacomasulla fascia.

Subito Mascanzoni – Parte fortissimo il Chievo, che si riversa immediatamente nella metà campo avversaria e trova il gol dopo appena cinque minuti. Marenic riceve dalla destra e aggira il terzino, la numero 80 pesca l’ottimo l’inserimento di Daiana Mascanzoni, che da pochi passi può solo appoggiare in rete.

Le gialloblù provano a sfruttare il momento per trovare subito il raddoppio e spaventano ancora il Palermo con il pallonetto di Boni, appena sopra la traversa.
Il palleggio delle clivensi sembra fare la differenza nella prima parte del match, con le padrone di casa che faticano a costruire e sono costrette a contenere la decisa iniziativa gialloblù.

Raddoppia RP7 – Al 35′ la squadra scaligera trova il secondo gol. Calcio d’angolo battuto magistralmente dal solito sinistro di Bolognini, stacco sul secondo palo di Rachele Peretti. Il portiere di casa devia la sfera, senza evitare il gol.
Due a zero Chievo e partita che si fa sempre più in discesa.

Non ci sono più grandi squilli prima della fine di una prima frazione a senso unico.
Le ragazze di Venturi non hanno concesso conclusioni verso la porta di Olivieri e hanno fatto valere la maggior caratura tecnica, meritando il doppio vantaggio.

SECONDO TEMPO
L’inizio del secondo tempo sembra la fotocopia del primo, con Marenic che protegge palla e si invola sulla fascia sinistra, trovando un ottimo assist per la compagna a rimorchio. Questa volta, però, Boni non riesce a “imitare” Mascanzoni e sul tiro potente della numero 10 risponde l’estremo difensore rosanero.
Prova a rialzare la testa la formazione di casa con la nuova entrata Ribellino, che trova un ottimo filtrante per Dragotto, ma Olivieri sventa ogni pericolo.

In questa fase del match cresce la squadra di casa, che alza il proprio baricentro e comincia a farsi vedere con più coraggio dalle parti di Olivieri.
Il Chievo prova ad assorbire l’impeto degli avversari e allo stesso tempo a sfruttare qualche inevitabile spazio in più concesso dal forcing delle siciliane.
Nella pressione rosanero, sale in cattedra però una sontuosa Stefania Zanoletti, che guida con sicurezza la difesa e interviene su tutte le iniziative offensive della compagine di casa.

Tris Chievo, ancora Peretti – Le gialloblù tolgono ogni speranza alle rosanero, chiudendo definitivamente i giochi al minuto 83. Incursione offensiva di un’ottima Tunoaia che serve Boni, pennellata splendida della fantasista a cercare Peretti. Di bellezza e di classe eccelsa il pallonetto al volo della numero 7 che lascia impietrita Pipitone.

Il Palermo prova quantomeno ad accorciare le distanze con un gran tiro di Dragotto, conclusione a pochi centrimentri dal palo e porta ancora imbattuta.
Finisce 0-3: primo successo in trasferta ma soprattutto primo posto in classifica per il Chievo Women, che grazie al tris odierno è davanti al Brescia anche per differenza reti (+5 Chievo, + 3 Brescia).

Prova di maturità per la squadra di Venturi, che ha saputo far fronte anche a diverse assenze e non ha sbagliato nè approccio nè gestione della gara, dimostrando superiorità nel gioco per tutti e novanta i minuti.
Oltre al risultato e alla leadership nella graduatoria di B, la bella notizia arriva dalla difesa gialloblù, che non ha concesso neanche una rete in quattro giornate.
L’imbattibilità di Olivieri resta ancora intatta e si guarda già con fiducia ed entusiasmo a quello che fra sette giorni si prefigura con un vero big match della cadetteria, quando a Verona arriverà il Brescia.

TABELLINO
Palermo Femminile 0: Pipitone; Fricano, Collovà, Zito, Viscuso S. (69′ Coco); Lazzara, Lamattina; Dragotto, Viscuso I. (46′ Cusmà),Tarantino (46′ Intravaia); Impellitteri (39′ Ribellino).

CHIEVO WOMEN 3 : Olivieri; Tunoaia, Zanoletti, Pecchini (60′ Mele); Dallagiacoma (76′ Fancellu), Gidoni (88′ Zanoni), Bolognini (60′ Fabbroni), Peretti, Mascanzoni; Boni, Marenic (88′ Verrino).

Ammonite: Dragotto (P)

Marcatori: 5′ Mascanzoni (C), 35′, 78′ Peretti (C)

Credit Photo: Chievo Verona Women F.M.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here