Nelle ore scorse a parlare in casa Roma Calcio Femminile, formazione retrocessa dalla Serie B alla C, è stata Valentina Casaroli. Queste le dichiarazione del portiere classe 1993 delle giallorosse:
Dirvi qualcosa, ma quante cose già ci diciamo, a volte anche senza parlarci, sguardi nostri.
Ma c’è anche questo e oggi c’è la Valentina, giocatrice, uguale, identica a voi.. con i vostri stessi vostri sogni, paure ed emozioni, che dirvi quindi?
Ci saranno stagioni brutte, ci saranno quelle da incorniciare, ma prendete tutto ragazze, fa tutto parte del magnifico Percorso.
E io vi posso dire grazie, grazie perché siete state quel sorriso, quella scintilla, quella spinta in più che a volte è servita.
Non so se da giocatrice posso essere stata un esempio, ma vi assicuro che ho messo tutto me stessa, per voi e per questa maglia, sono sicura che un giorno qualcuna di voi arriverà ad amarla come l’ho amata io in questi anni, questa maglia vi salva, vi aiuta a non mollare e a crederci sempre.
E questa maglia ora ha bisogno di voi, ha bisogno del vostro spirito, del vostro esserci, aspetta altri numeri uno, altri capitani, altri numeri dodici, altre giocatrici che si buttano oltre l’ostacolo per ottenere quello che tutti noi meritiamo e quindi senza fretta, ansie e paure.
Il palcoscenico della prima squadra vi aspetta.. e come diciamo noi?
Un passo dopo l’altro, ecco ragazze, un posso dopo l’altro andrete lontano, basta solo crederci, impegnarsi, emozionarsi e saper emozionare, quando ci saranno giorni no, giratevi dietro, pensate a tutti i sacrifici fatti, alle cose a cui avete rinunciato, e ricordatevi sempre che questo non è solo un gioco, ma è molto molto
molto di più.
Grazie perché siete tanto, senza neanche saperlo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here