E’ iniziata ufficialmente l’avventura rossoblù nel Campionato di Serie C, in una promettente ensemble tra scarpini di cuoio e guanti di velluto. Il Permac della “nuova era” riparte affidandosi nuovamente e continuativamente, tra i pali, alle mani reattive ed esperte dell’estremo difensore friulano in maglia numero 25 Alice Bonassi.

Dopo una stagione vissuta in alternanza con la storica ex bandiera Giulia Reginato, Alice ha deciso di continuare a sposare in primo piano il progetto vittoriese mettendo a disposizione tutte le proprie skills, acquisite in oltre 5 stagione di militanza nel Tavagnacco in Massima Serie, oltre che nelle altre esperienze Made in Friuli con le casacche di Pordenone e Udinese.

Sentiamo proprio dalla “Bonnie” rossoblù impressioni e umori a poche ore dalla première stagionale in Alto Adige sul campo del Brixen.

Dopo i beta test di Coppa Italia, arriva il tempo di fare sul serio in un Campionato nuovo e ricco di incognite a tutti i livelli.
Ci aspetta una nuova avventura, stimolante e molto impegnativa. Rispetto a quanto espresso nel girone di Coppa sarà importante partire con il giusto approccio, sicuramente migliore e proattivo rispetto a quanto messo in mostra domenica scorsa sul campo del Portogruaro. Siamo una squadra molto giovane e per questo dobbiamo acquisire esperienza in fretta, impegnandoci a fondo con un atteggiamento che sia di massima presenza mentale in ogni momento del match. Con la testa giusta e aiutandoci sempre l’un l’altra, possiamo fare molto bene in questa stagione.

Quest’anno riparti tra i pali rossoblù con i galloni della titolarità a tutti gli effetti. Cosa significa per te questo ruolo nella squadra?
Ho deciso di rimettermi in gioco con entusiasmo, conscia che quest’anno avrò la possibilità di giocare di più, ma al tempo stesso consapevole che dovrò continuare a guadagnarmi sul campo la possibilità di offrire il mio contributo alla squadra. Da parte mia sono pronta a prendermi tutte responsabilità del caso e a fare del mio meglio per poter essere un valore aggiunto per il team.

Quali obiettivi intravedi, a medio e lungo termine, dopo il lungo lavoro in precampionato agli ordini di mister Zoni?
In questo mese e mezzo ci siamo allenate bene e duramente, anche meglio questo pensassi. Di sicuro possiamo puntare a fare piuttosto bene; come più volte dichiarato anche dalla società l’obiettivo primario è la salvezza, ma l’umore del gruppo è alto e speriamo contribuisca a raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi con il procedere del campionato e degli scontri diretti.

Photo Credit: Permac Vittorio Veneto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here