La Prima Squadra di Michelangelo Galasso, domenica ore 14.30 presso lo stadio “Comunale” di Mattarello-Trento, affronterà l’A.S.D. Trento Calcio Femminile, nella gara valida per la 9^ Giornata di Serie C – Girone B.

Reduci dalla sconfitta tra le mura amiche con la Vis Civitanova, l’obiettivo, ovviamente, è tornare alla vittoria il più presto possibile, ma non sarà sicuramente facile in casa di Trento, compagine che nell’annata scorsa aveva dato filo da torcere a Cortefranca e Brixen Obi per la promozione in Serie B. Attualmente, le padroni di casa sono al quarto posto con il Riccione a 18 punti, tra l’altro con una statistica di tutto rispetto tra le mura amiche: tre vittorie e un pareggio.

Di seguito, le dichiarazioni della centrocampista – ultimamente utilizzata da attaccante – classe 1996, Giulia Arcamone:                                                                                      “La sconfitta contro la Vis Civitanova è stata assurda, se guardiamo la classifica, ma non immeritata: penso che abbiamo completamente sbagliato approccio dal 1’ al 90’. Non abbiamo sottovalutato l’avversario, ci eravamo dette tante volte di non farlo, è stato più un fatto mentale: ci siamo fatte innervosire dal loro atteggiamento, io in primis, visto che ero anche capitano. Idealmente, noi vorremmo sempre condurre la partita, come ci ha insegnato il mister, però in alcuni match occorre anche adattarsi all’avversario: per esempio, con il Vicenza siamo state brave a pressare con i tempi giusti quando la palla ce l’avevano loro.
In questo momento sto giocando da attaccante, ruolo già svolto in un paio di partite nella stagione scorsa: sono sempre stata abituata ad avere la porta davanti e non alle spalle, ma considerate le mie caratteristiche fisiche in questo modo riesco a dialogare meglio con i centrocampisti. Non è che ci manca arrivare al tiro, bensì la cattiveria sottoporta, la fame di fare gol.
Mi aspetto una partita difficile contro Trento – sappiamo che è una squadra di alta classifica – ma così come si stanno dimostrando tutte le gare. Forse, senza l’idea di dover scendere in campo senza l’obbligo di fare la partita ci aiuterà a esprimerci un po’ meglio: in quelle occasioni siamo più capaci di stare unite, tirando fuori il nostro carattere”.

Il club comunica, inoltre, di aver ceduto le centrocampiste Chiara Anna Cartarasa e Margherita Mingardi.

Allo stesso tempo il  Bologna F.C. 1909 è orgoglioso di comunicare le convocazioni di cinque giocatrici appartenenti alla Prima Squadra di Michelangelo Galasso in Rappresentativa Nazionale Femminile Under 20, agli ordini dell’allenatore Marco Canestro: il portiere Lucia Sassi (2003), i difensori Ilaria Cavazza(2005) e Sara Zanetti (2002), la centrocampista Marta Rambaldi (2002) e l’esterno Carol Giuliani(2003).

Le rossoblù si aggregheranno insieme alle altre 31 azzurrine – per un totale di 36 chiamate – martedì 7 dicembre 2021, presso il Centro Sportivo di Torre Angela a Roma, per un raduno territoriale dedicato all’area Centro/Sud e Isole.
In seguito ai test antigenici semiquantitativi, alle 14 si terrà una gara amichevole a ranghi contrapposti.

Per Sara Zanetti, questa è la terza convocazione, dopo aver partecipato al raduno al termine della stagione scorsa insieme al difensore Beatrice Sciarrone, attualmente infortunata; ad agosto, invece, le due rossoblù avevano contribuito alla vittoria della Shalom Women’s Soccer OHB Italia Cup da parte della Rappresentativa.

Crediti fotografici: Schicchi per Bologna Football Club

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.