Dopo lo straordinario 4 – 1 rifilato la scorsa settimana allo Spezia, le rossoblù sembrano non volersi fermare più e sbancano lo Stadio Città di Meda rifilando alle padroni di casa un secco 3 – 0. Ad aprire le danze ci pensa l’unica ed inimitabile Giulia Parodi che, al 41′ del primo tempo, realizza magistralmente un rigore guadagnato da Martina Crivelli. Il numero 9 del Genoa spiazza il portiere avversario con un gran destro che si insacca alla sua destra.

Il secondo goal arriva al 17esimo della ripresa con la zampata vincente di Giulia Tortarolo sull’assist lucido e preciso di Silvia Nietante. La numero 22 rossoblù, dopo aver approfittato dell’ingenuità difensiva di Chiara Rovelli, ruba palla e serve la compagna al centro dell’area del Real Meda. Il sigillo definitivo che mette il risultato in cassaforte arriva al 38′, sempre su rigore conquistato, stavolta, da Bettalli.

Dal dischetto va la Tortarolo che, proprio come la compagna nel primo tempo, spiazza il portiere avversario insaccando alla sua destra. La doppietta del numero 10 del Grifone stende le brianzole e regala 3 punti importantissimi alle genoane che volano al quarto posto in classifica (a 19 punti insieme all’Azalee Solbiatese 1911), momentaneamente a -5 dall’Arezzo capolista.

La sfida casalinga di domenica prossima sarà proprio contro le toscane e, in caso di vittoria, le rossoblù potrebbero ulteriormente confermarsi tra le squadre in corsa per una straordinaria promozione in Serie B. Nell’attesa dell’atteso match del 19 dicembre alle 14:30, non resta che godersi il trionfo contro il Real Meda e continuare a sognare.

Anacaprese atipico, ho lasciato l’isola alla volta di Udine per seguire i corsi di laurea triennale in Mediazione Culturale. Durante gli anni in Friuli ho avuto modo di conoscere ed amare la cultura slovena inizando a seguire la Prva Liga. Iscritto attualmente al primo anno di Informazione ed Editoria presso l'Università di Genova, coltivo la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Responsabile della rubrica sportiva preso LiguriaToday, ho la fortuna di assistere dal vivo e raccontare gli incontri di alcune squadre della provincia di Genova. Nutro un forte interesse anche per gli eSports ed ho avuto modo di seguirne i match più importanti, intervistando alcuni dei suoi principali protagonisti.