Start ufficiale per la Jesina che nelle ore scorse ha avviato la sua preparazione in vista della prossima annata in Serie C. Le leoncelle, reduce da una buona stagione in terza serie, ripartiranno da un blocco consolidato al quale la società ha aggiunto qualche nuova pedina interessante. A parlare ai microfoni di Vallesina.tv è stato il tecnico delle marchigiane Emanuele Iencinella. Questo un estratto delle dichiarazioni dello stesso allenatore.

“Non condivido in nessun modo la decisione di ridurre i gironi, facendoli diventare da 16 squadre. Stessa malsana idea che nel maschile sta mandando a picco la Lega Pro. Tante calciatici, con l’arrivo delle molte straniere tesserate dai club di A arrivate a scapito di  brave atlete italiane, sono state costrette a scendere in B ed altre in C, categorie che sono diventate a mio avviso il serbatoio delle atlete nostrane di valore. Ma sono due campionati costosissimi abbandonati completamente a loro stessi, senza un aiuto finanziario, nè dai network televisivi che dai main sponsor della Lega A”. “

“Abbiamo rinnovato tanto la squadra, facendo entrare sia elementi di esperienza  che giovani di prospettiva. Mi aspetto la crescita del mio nucleo storico, le 2000, 2001 e 2002 che hanno fatto un percorso con me sin dalla Primavera e che col loro talento possono farci fare quel salto di qualità. Alle ragazze ho detto subito di godersi questa stagione, ma con impegno e professionalità, con voglia di migliorarsi e di contribuire al miglioramento di tutto il movimento femminile, che passa sicuramente dall’aumento del livello tecnico, tattico ed organizzativo di ogni singola squadra”.