Credit Photo: Venezia Calcio 1985

Nella terza giornata di Campionato di Calcio di Serie C Femminile (girone B), le ragazze di mister Murru sono ospiti della Sambenedettese.

Le leonesse in precedenza hanno messo insieme due risultati negativi, dovranno quindi provare ad ad invertire la rotta e realizzare i primi punti.

Le padrone di casa, invece, dopo la vittoria in casa alla prima di Campionato con il Villorba, sono state travolte dal Meran woman con un pesante nove a zero e dovranno cercare subito il riscatto.

Il match inizia con cinquantacinque minuti di ritardo a causa dell’altezza irregolare delle porte.

La Società Sambenedettese si è immediatamente attivata in modo da abbassare il livello del terreno. Per questo motivo il Venezia Calcio 1985 ha formalmente sollevato reclamo, dato che il fischio d’inizio dell’incontro ha superato i quarantacinque minuti indicati da regolamento.

Al 10′ il risultato è sbloccato dalle leonesse: grazie ad un calcio d’angolo di Tasso dall’out di sinistra, il pallone arriva a Centasso che batte Sbranchelia. Sambenedettese 0, Venezia 1.

Dopo due minuti le ospiti raddoppiano: l’azione parte da un contropiede del Venezia, Longato ruba palla alla difesa e lancia Tosatto, il sette nero-oro entra in area e mette in rete il secondo goal.

Al 18′ arriva anche il terzo goal per le venete. Tutto ha inizio da un contropiede di Longato, cambio di gioco sulla sinistra per Amidei, Tosatto arriva in corsa e supera nuovamente Sbranchelia, realizzando la sua doppietta. Sambenedettese 0, Venezia 3.

Dopo tre minuti le nero-oro mettono a segno il poker: da un rinvio dell’estremo difensore rossoblu, prende la palla Tosatto a centro campo, supera un difensore e imbuca in porta. Sambenedettese 0, Venezia 4.

Si continua così, con il Venezia che continua a segnare, al 26′ azione sulla sinistra di Longato che si porta fino all’out, cross al centro, arriva in velocità Tosatto e fa tripletta. Sambenedettese 0, Venezia 5.

La striscia positiva non accenna a fermarsi, al 42′ le ospiti vanno ancora a segno, una bella palla di Longato al limite dell’area, apre per Fusetti che dai venticinque metri fa partire una saetta, Sbranchelia respinge, ma interviene Tasso con un tap-in che non da scampo all’estremo difensore marchigiano. Sambenedettese 0, Venezia 6.

Termina il primo tempo con le padrone di casa che incassano sei reti. Inizia poi la ripresa e le nero-oro al 65′ mettono a segno il settimo goal: grazie ad un calcio piazzato dalla trequarti di Vivian, ecco un passaggio preciso per Conventi in area che di testa mette nel sacco. Sambenedettese 0, Venezia 7.

Al 70′ le leonesse provano a sfiorare l’ottava rete: Tasso calcia un cross al centro, accorre Longato che con un colpo di testa, colpisce in pieno il montate.

Dopo tre minuti ecco l’ottava rete delle ospiti: Longato lavora una bella palla sulla destra, Conedera, al suo debutto, si libera al centro dell’area, lancia un rasoterra e infila in rete. Sambenedettese 0, Venezia 8.

Al 90′ arriva la rete numero nove: Longato entra in area, ma viene buttata a terra da un un difensore, il direttore di gara non ha dubbi ed indica il dischetto. Longato si incarica di tirare il penalty, la palla calciata a fil di palo vale una doppietta personale per il nove. Sambenedettese 0, Venezia 9.

L’arbitro non concede il recupero e il match termina con il Venezia che espugna il Pirani.

Seconda pesante sconfitta per la Samb che incassa un totale di diciotto reti in centottanta minuti. Domenica prossima, le leonesse di mister Murru ospiteranno in casa il derby veneto con il Padova. Le ragazze di mister Malatesta saranno ospiti della Rinascita Doccia.

TABELLINO

Le formazioni:

Sambenedettese: 1 Sbranchelia, 2 Langiotti, 3 Lelli (13 Ferretti 61′), 4 Larcher (17 Ponzini 23′), 5 Natalini, 6 Angelini (16 Belleggia 80′), 7 Pontini, 8 Marano (18 Mandolesi 80′), 9 De Luca, 10 Principi (15 Sacchini 51′), 11 Di Salvatore (14 Scariglia 80′). Allenatore: Malatesta.

Venezia 1985: 1 Paccagnella, 6 Bortolato (18 Compagno 31′), 27 Vivian, 90 Centasso, 4 Amidei, 7 Tosatto (19 Boschiero 64′), 20 Baldan (2 Gastaldin 56′), 16 Tasso, 23 Scaroni (17 Fusetti 37′), 9 Longato, 45 Conventi (24 Conedera 67′). Allenatore: Murru

Marcatori: Centasso 10′ (VEN), Tosatto 12′-18′-26′ (VEN), Longato 21′-90′ (VEN), Tasso 42′ (VEN), Conventi 65′ (VEN), Conedera 73′ (VEN).

Ammoniti: Scaroni 14′ (VEN), Principi 14′ (SAM), De Luca 37′ (SAM)

Corner: Sambenedettese 2, Venezia 5.

Direttore di gara: A. Iheukwumere de L’ Aquila Assistenti: Porzio e Colombo di Fermo

Stadio: Stadio Comunale Filippo Pirani di Grottammare

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.