Credit: Palermo

Dopo la goleada inflitta al Cantera Adriatica la scorsa giornata di campionato, arriva un’amara sconfitta per le rosanero. Partita non facile, sicuramente di livello.
Domenica scorsa le aquile hanno incontrato in casa il Lecce Women di Vera Indino. La formazione giallorossa ha espugnato lo stadio Giorgio Matranga di Castellammare del Golfo battendo le padrone di casa 3-2, in rimonta in un match ricco di gol e di emozioni. Beffa nel finale per la squadra di Licciardi che perde punti importanti, allentando la rincorsa per il primo posto in classifica.
I primi 45 minuti vertono sull’equilibrio creatosi tra le due compagini, infatti il primo tempo si conclude con il risultato di 0-0 e con entrambe le squadre costrette ad effettuare un cambio per infortunio, per le rosanero fuori Emanuela Priolo, per le leccesi Sofia Da Silva.
Si prospetta una ripresa molto accesa, la gara si sblocca al 12’ in favore della formazione ospite, con una rete messa a segno su calcio di punizione dai trenta metri battuto da Alexandra Trofimov, ma dopo pochi minuti, al 18’ arriva la replica del club siciliano, col tiro di Dragotto che calcia fuori area, mandando la palla all’incrocio dei pali: il direttore di gara ha lasciato proseguire poiché non è stato chiaro se il pallone avesse varcato interamente la linea di porta, e di conseguenza annullato; tuttavia arriva al 22’ la rete messa a segno da Sandra Palermo, che trova il pareggio. La squadra rosanero ha poi conseguito il sorpasso al 26’ a seguito della splendida azione personale finalizzata da Maria Chiara Dragotto, ribaltando il risultato. Al 29’ Serena D’Amico ristabilisce l’equilibrio trovando il pareggio, ma nei minuti finali le pugliesi riescono a rimontare a loro volta e centrare la sesta vittoria su sei partite, al 47’ segna Asia Marsano chiudendo definitivamente i conti.
Sui propri canali social il Palermo comunica di avere già la testa alla prossima partita, che si svolgerà domenica 23 ottobre contro il Frosinone Calcio.

Appassionata sin da piccola di calcio, grazie ad un profondo amore che mi lega all’AS Roma. Nell’arco degli anni ho cominciato ad amare anche la scrittura, e ad oggi il mio obiettivo è quello di far combaciare queste due passioni, quella per il calcio e quella per la scrittura, diventando giornalista sportiva. Ho conseguito di recente un master per addetto stampa sportivo presso la Sport Business Academy.