Dopo la salvezza nello scorso campionato di Serie C, ottenuta nel girone C, seguente al successo nel campionato di Eccellenza di due stagioni fa grossa incertezza sul futuro della Polisportiva Cella, nota negli ultimi mesi come Reggiana Femminile. Nei giorni scorsi infatti è stato reso noto ai vertici della Polisportiva Cella che l’affiliazione con il club che ha disputato l’ultimo campionato di Serie B maschile non continuerà. A comunicarlo, nelle ore scorse alla nostra redazione, è stato il direttore generale della squadra femminile delle emiliane Cristian Barbaccini, alla ricerca ora di nuovi capitali per finanziare la prossima stagione sportiva comunque a rischio:
“In questi tre anni non abbiamo chiesto nemmeno un euro alla Reggiana, usando le divise che avevamo in Eccellenza visto che non ci hanno fornito nessun materiale tecnico. Con le nostre forze abbiamo sopperito alle spese varie oltre che a quelle di tamponi, pullman, pernottamenti e pranzi. Peccato perchè in questi tre anni avevamo ottenuto buoni risultati partendo dalle basi costruite nella prima stagione, passando poi al successo in Eccellenza e alla salvezza in Serie C Dispiace che nessuno si sia degnato nemmeno di una telefonata in questo periodo. Ora dobbiamo pensare al futuro cercando di rafforzare  la società con l’ingresso di nuove persone, o creare una fusione con una realtà limitrofa per salvare la categoria. Lo scenario è complicato visti i tre gironi di C che allungano le trasferte e per l’obbligo di dover schierare una squadra Juniores nazionale. Sul lato sportivo abbiamo avuto colloqui sia con mister Andrea Tedeschi che con le ragazze del gruppo squadra”.