Dopo un inizio convincente da parte delle Alessandrine, la Femminile Juventus Torino prende le misure del campo e inizia ad imporre il proprio gioco. Il gol arriva dopo il quarto d’ora, un errore difensivo delle grigie lancia in solitaria la numero 3 juventina, Peronace, che davanti al portiere non sbaglia.

Le alessandrine non mollano e provano a reagire giocando sulle fasce, davanti a loro però si forma un vero e proprio muro giallo. Solo due saranno i palloni che entreranno in area, facili prede dell’estremo difensore bianconero.

Nei 10 minuti finali del primo tempo arriva il raddoppio delle torinesi, altro pasticcio in area e pallone che carambola sul corpo della numero 9 avversaria. Spaggiari non fa altro che appoggiare il pallone in porta. Il primo tempo termina sul risultato di 2 a 0 a favore della Juventus Torino.

Nella ripresa, le grigie spingono sull’acceleratore e iniziano ad avanzare pericolosamente. Al 5′ clamorosa azione sprecata dall’Alessandria con la propria numero 6 che da sola in area calcia di potenza, il pallone centrale viene parato dalla numero 1 della Juve. Ginevra Pironti ci prova poco più tardi calciando da 20 metri, ma il suo tiro debole e centrale finisce tra le braccia del portiere. Dopo 20 minuti la Juventus si riprende il pallino del gioco e gestisce la gara fino ad esaurire il tempo a disposizione. Cinque minuti di recupero e la gara termina 0 a 2.

La Juventus Torino si crea la vittoria nel primo tempo e gestisce il secondo. L’Acf Alessandria nonostante una buona reazione nel secondo tempo non riesce a trovare il gol e commette troppi errori in fase difensiva, gli stessi che hanno portato le avversarie al gol.

Credit Photo: Andrea Amato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here