Nuovo appuntamento con “A scuola di tecnica”, la rubrica dedicata ai gesti calcistici in collaborazione con il Maestro di tecnica Matteo Pierleoni. Ogni settimana analizzeremo quello che secondo noi è il goal più bello, a livello tecnico, della giornata di Serie A appena conclusa.

Coppa Italia, giornata 2 (20-21/11/2021)

Chi: Irene Santi
Cosa: Goal dello 0-6 (78’)
Squadra di appartenenza: Inter
Match: Pro Sesto-Inter[0-6]

Un risultato incredibile per l’Inter all’esordio in Coppa Italia, che senza troppi favori affossa la Pro Sesto a casa sua con 6 reti a 0. Una partita dominata dall’Inter che già al quarto minuto va in gol con Brustia, raddoppiando al 16′. Nel secondo tempo altri 4 gol per la formazione di Rita Guarino ma il più bello, l’ultimo, è quello della centrocampista Irene Santi.

L’AZIONE
È il classico gol della domenica, un jolly che riesce a tirare fuori dalla manica solo chi ha estro calcistico a sufficienza. Così ce lo spiega Matteo Pierleoni: “Il gol di Irene Santi nasce da un tiro al volo, di grande difficoltà. La compagna crossa dalla sinistra, la difesa del Pro Sesto respinge ma non lo fa al meglio: il difensore cerca di andare con il piatto interno ma svirgola la palla, che rimane quindi al limite dell’area. Santi è bravissima a leggere la traiettoria corta del pallone e non farsi scappare l’opportunità di calciare al volo. Ha avuto poco tempo per ragionare, in quella frazione ha deciso la soluzione migliore“.

IL GOL
Il tiro di collo pieno nasce da tanti fattori di difficoltà: “Ha saputo leggere la traiettoria, vedere dove cadeva la palla, colpire bene e soprattutto calciarlo con un leggero salto senza l’appoggio sul terreno. Il tempismo è perfetto, la palla si alza a campanile e crea una sorta di pallonetto sull’estremo difensore della Pro Sesto. Gol come questi non sono assolutamente facili, ci vuole coordinazione, estro e carattere. Quando poi calcia è brava ad accompagna il gesto. Questo aiuta molto, calciare e seguire la palla con il corpo aiuta a tenere la giusta traiettoria per mandarla dove si vuole“. Il tiro al volo, di collo o di interno, si allena poco ma si può fare pratica. Come? “Ci si può lanciare la palla da soli, farle fare un rimbalzo e calciare, farsi lanciare la palla dai compagni o lavorare direttamente sui cross“.

GESTI TENICI DA EVIDENZIARE
– Tiro al volo di collo di Irene Santi

Credit Photo: Instagram Irene Santi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here