Oltre due miliardi di persone nel mondo non hanno acqua sicura per bere e lavarsi e la maggior parte sono donne e bambini.
Inoltre oggi a causa del Covid-19 le loro vite, in questo mondo difficile, sono ancora più a rischio.
Le comunità più colpite vivono in Paesi in cui il virus si è aggiunto a guerre e crisi climatiche. Solo in Yemen e Siria, per fare un esempio, sono oltre 35 milioni di persone non hanno accesso a fonti d’acqua pulita.
Barbara Bonansea, attaccante della Juventus Women è tra i testimonial della campagna “Dona acqua, salva una vita”: una iniziativa che raccoglie fondi da destinare a molti progetti finalizzati a salvare delle vite umane.
Il mondo dello sport sostiene la campagna di raccolta fondi Dona acqua, salva una vita lanciata da Oxfam Italia. Fino al 28 marzo è possibile sostenere i progetti di Oxfam per contribuire a cambiare le cose, donando acqua e salvando migliaia di vite con SMS solidale o chiamata da telefono fisso al 45584.
Testimonial sportivi di questa grandiosa iniziativa “Dona acqua, salva una vita” sono Fabio Quagliarella, capitano della Sampdoria, e Barbara Bonansea, appunto la stella della Juventus e della nazionale italiana femminile.
Oltre a loro, 3 campioni delle piscine, che hanno nell’acqua il loro elemento naturale: i nuotatori Filippo Magnini (2 volte campione mondiale dei 100 sl) e Marco Orsi (velocista, più volte a medaglia nei campionati mondiali ed europei) e l’ex pallanotista, oggi allenatore, Amaurys Pérez (argento olimpico con la nazionale italiana a Londra 2012).
Insieme con i campioni dello sport, nella campagna di raccolta fondi sono impegnati anche vari personaggi della tv, tra i quali Ilaria D’Amico, Caterina Balivo e Pino Strabioli.
Pertanto è giusto promuovere, insieme, questa lodevole iniziativa che ci è sembrata giusta e doverosa non solo per chi ci ha messo la faccia ma per evidenziare che lo Sport (tutto), e non solo, è molto sensibile a questi temi che sembrano banali ma che possono salvare vite umane in tutto il mondo.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.