In un periodo difficile in cui il calcio giocato manca a tutti, in casa Res Women prende la parola Luana Fracassi, vice capitano della squadra e figura storica del club giallorosso, con tantissimi anni di serie A alle spalle.

Partiamo dal momento che state vivendo causa l’emergenza Coronavirus. Quali precauzioni sta prendendo la società per farvi allenare in sicurezza?
Purtroppo siamo in un momento storico veramente difficile da affrontare. La società sta cercando di fornirci i giusti mezzi per allenarci in sicurezza. Noi ragazze ci presentiamo al campo rigorosamente con la mascherina e prima di ogni allenamento effettuiamo i vari controlli della temperatura e del grado di saturazione dell’ossigeno. Anche in campo per quanto possibile cerchiamo di mantenere le dovute distanze tra di noi.

La LND ha deciso di sospendere il campionato: qual è la tua idea a riguardo?
Credo che la decisione doveva essere presa già in precedenza. Trovavo assurdo far continuare a giocare solamente le squadre provenienti da paesi in zona gialla. Fino a che questa epidemia non finirà io sono fermamente per la sospensione dei campionati, a meno che la LND non metta a disposizione anche per noi dei protocolli più rigidi, che ci tutelano maggiormente come per la serie A femminile e maschile.

Giochi da tanti anni ma è la prima volta che vivi una situazione simile. Quali sono le tue sensazioni e i tuoi pensieri in questo periodo? Come vivi la mancanza delle gare ufficiali?
Gioco si ormai da tanti anni e mi sono sempre allenata ogni settimana con la testa alla domenica. Di solito si iniziano a preparare le partite cominciando dal martedi, con la testa proiettata sulla gara. Adesso non c’è uno scopo ben preciso, è molto difficile trovare gli stimoli giusti per allenarsi, ma stiamo cercando di scommettere qualche pizzetta in più per rendere gli esercizi più stimolanti. Ma ripeto è davvero dura per chi vive questo sport fare a meno dell’adrenalina e delle emozioni della partita.

Parliamo di calcio giocato. Qual è il tuo bilancio su questo primo scorcio di stagione?
E’ difficile dare un bilancio della stagione con due partite disputate. Diciamo che non abbiamo avuto un inizio molto buono, alla prima di campionato siamo incappate in una sconfitta contro il Chieti contro una diretta avversaria, poi la vittoria con la Ternana è stata importantissima per il morale. Se riprenderanno i campionati dovremmo ricominciare con uno spirito diverso perchè questo del sud è un campionato davvero tosto.

Che rapporto hai con mister Amore e che consigli ti sentiresti di dargli ?
Il mister è una bella persona e questo per me è già un punto a favore. Abbiamo un gran rapporto, parliamo molto e lui è disponibile ad ogni tipo di dialogo. E’ un bravo allenatore, ma se posso dargli un consiglio deve essere a volte più autoritario. Allenare delle donne credo sia davvero molto difficile, è un ambiente che regala tantissime emozioni, ma in quanto donne siamo complicate da gestire e lui deve imparare che insieme alla carota bisogna saper dare anche il bastone…e a volte anche bello forte.

Quali sono i pregi e difetti della tua squadra? Che consigli daresti alle giovani del tuo gruppo?
I pregi sono secondo me da racchiudere nel fatto che siamo tutte ragazze provenienti dalla Res Roma che abbiamo accettato di far ritorno a casa. L’appartenenza è il nostro punto di forza e poi abbiamo una squadra con qualità tecniche sopra la media. Purtroppo nei difetti metto la poca determinazione e la grinta. Bisogna lottare su ogni pallone e noi a volte non lo facciamo. Dalle giovani ho imparato la spensieratezza e la leggerezza, a loro consiglio di imparare da me e dalle vecchie del gruppo la costanza e la voglia di arrivare con determinazione. Hanno poca professionalità ma non è colpa loro, è la società moderna che è cambiata.

Cosa ti auguri per il proseguo della stagione e cosa pensi che realmente avverrà?
Mi auguro soprattutto che tutto questo passi in fretta per il bene di tutti. Spero che il mondo possa tornare in fretta ad abbracciarsi, gli abbracci sono posti sicuri e a lungo andare sarà sempre più difficile farne a meno. Ma sono super convinta che presto ci abbracceremo con tutti i tifosi anche per un bel goal al novantesimo.

Credit Photo: Fabio Cittadini 2020

Mariano Ventrella
Mariano Ventrella, laureato in Giurisprudenza, collaboratore della redazione sportiva bari.iamcalcio.it, segue con particolare attenzione le squadre di calcio della provincia di Bari, dando risalto e visibilità al calcio femminile, occupandosi in particolar modo della Pink Bari, delle varie squadre rappresentative della nazionale italiana (Under 16, 17, 23) oltre che del futsal. E' stato anche inviato a bordo campo per i commenti e le interviste post gara per l'emittente televisiva Professione sport Tv durante la partita Pink Bari - Roma calcio femminile del 14/5/17. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here