Nelle due amichevoli disputate dalla squadra Spagnola, la prima contro la Svezia: dove allo stadio Nuevo Arcangel le furie rosse trovano al 83’ la rete del pareggio sulla temutissima Svezia, ottiene un altro risultato positivo ma questa volta contro una grande squadra, ovvero gli Stati Uniti d’America.

Il primo gol per la Spagna contro gli Stati Uniti lo ha messo a segno Laia Codina al suo debutto con la maglia della Nazionale, dove al termine della partita nemmeno la ex. Calciatrice del Milan non si immaginava questa grande vittoria: “Nemmeno nei miei sogni potevo immaginarlo, dichiara Laia, sono molto contenta dell’esordio e del gol, ma soprattutto per la vittoria della mia squadra”.

La Spagna oltretutto senza tante titolari e con una formazione sperimentale ha battuto le Campionesse del Mondo in carica degli Stati Uniti. Le Spagnole hanno avuto la meglio sulla USWNT con il punteggio di 2-0 grazie alle reti messe a segno da Laia Codina nel primo tempo ed Esther Gonzalez nella ripresa.

Questa che è la prima vittoria per la Nazionale femminile Spagnola contro gli Stati Uniti che entrerà nella storia, sopra tutto perché le ragazze USWNT sono attualmente è al comando del Ranking FIFA, ed è il secondo KO europeo consecutivo del gruppo di Rapinoe. Infatti le Statunitensi, sempre in amichevole, pochi giorni prima avevano perso per 2 a 1 in Inghilterra contro le Campionesse d’Europa nello stadio di Wembley.

Questa doppia sconfitta è certamente un campanello d’ allarme per le Americane, poichè non perdevano due partite di fila dalla SheBelieves Cup del 2017, e pertanto Andonovski dovrà rivedere il gruppo per i prossimi Mondiali in Ausdtralia ed Nuova Zelanda.

Queste amichevoli delle Nazionali, in preparazione ai prossimi Mondiali 2023, sono in fase di rodaggio e di sperimentazione ma possono già portare chiari segnali di come anche le squadre un tempo meno fisiche e tecniche si siano livellate alle migliori. La nostra Nazionale Italiana ha affrontato a Castel di Sangro la Spagna, pareggiando per 1 a 1 dopo un incontro gestito bene dalle azzurre, e ciò dimostra che tutto è alla portata di ogni nazionale.

 

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.