Shelley Kerr, l’allenatrice della Scozia, è in isolamento per aver avuto contatti con una persona risultata positiva al covid-19. Questo inconveniente non le permetterà di accompagnare la squadra nelle fondamentali partite di qualificazione per Euro2022 contro Finlandia e Portogallo. Tiene banco un sospetto mini focolaio tra le fila dell’U21 maschile scozzese. Sono diversi i casi di positività trovati sia tra i calciatori (3 per ora) sia tra i membri dello staff.

L’ex centrocampista britannica è commissario tecnico della nazionale scozzese dal 2017. In occasione di queste due importanti sfide sarà il suo vice, Andy Thomson, a sedersi in panchina. La squadra è chiamata a giocare due grandi gare per centrare la qualificazione agli Europei del 2022: al momento è terza in classifica e il Portogallo, prossima sfidante, è prima.

Shelley è comprensibilmente devastata per non poter essere con la squadra per due partite così importanti. Continua comunque ad avere una parte attiva nella preparazione della squadra, anche se da remoto”: queste le dichiarazioni di Ian Maxwell, amministratore delegato della Federcalcio scozzese.

Credit Photo: Pagina Facebook Female Coaching Network

Avatar
Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.