Credit Photo: Cristiana Girelli fb
Cristiana Girelli, dopo l’uscita dalla Champions League a causa del pareggio maturato sul difficile campo del Lione, ha espresso il suo rammarico sul proprio profilo facebook dichiarando: “Avremmo voluto farci e fare a voi che ci seguite sempre con tanto affetto un bellissimo regalo di Natale, non è stato così.
Sotto l’albero quest’anno troviamo meno di ciò che probabilmente avremmo meritato ma il calcio è così. Essere arrivate all’ultima partita del girone vive e ad un passo da una storica qualificazione mi rende orgogliosa di ogni mia compagna di squadra.
La delusione e il rammarico che proviamo forti sono la testimonianza che siamo sulla strada giusta. Faremo tesoro degli insegnamenti e delle tante cose positive che questo cammino ci ha lasciato”.
Ed ha concluso con la frase: “We’ll be back. Together”, ovvero RITONEREMO INSIEME. E certamente il miglior augurio che la stella bianconera poteva esprimere a tutti i suoi tifosi, dopo una stagione altalenante ma sempre ai massimi livelli.
Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.

1 commento

  1. Io purtroppo credo che invece non siano riuscite a fare abbastanza, perché come dice Cantore “manca ancora qualcosa”.

    Negli scontri diretti fra le prime tre del girone l’Arsenal ha fatto 7 punti, il Lione 5 e la Juve 3. Bastava vincere una delle due partite interne contro queste (era possibile) e la Juve sarebbe passata ai quarti.

    Rammarico e presa di coscienza che serve ancora qualcosa.

    Le assenze pesano, ma le avevano anche le altre. Rosa da migliorare e ringiovanire.

Comments are closed.