Emma Hayes dopo la nostra sconfitta per 1-0 in trasferta contro il Reading nel WSL ha parlato con Chelsea TV :  “3 partite in 6 giorni sono impegnative, ma sono delusa dalla prestazione” , così ha esordito ai microfoni Londinesi il tecnico delle Blues.

Siamo stati sempre al top, controllando il possesso palla e segnando 34 tiri in porta nella sconfitta per 1-0 in trasferta, ha detto Emma, ma i Royals hanno difeso con risolutezza, cancellando due occasioni sulla linea e guadagnando la quarta vittoria in cinque partite della Super League femminile grazie a un bel gol in contropiede iniziale – il loro unico tentativo di portarsi a segno. Rimaniamo un punto indietro rispetto alla capolista Arsenal, avendo giocato una partita in più dei Gunners. Naturalmente siamo delusi dalla prestazione ma capisco anche che tre partite in sei giorni hanno avuto un impatto. Abbiamo faticato nel primo tempo. Fisicamente hanno dominato la prima e la seconda palla e questo dà il tono alla partita. Nel secondo tempo, anche se abbiamo avuto la palla per la maggior parte del tempo, non credo che abbiamo creato abbastanza grandi occasioni”.

Hayes ha detto che c’è una responsabilità collettiva per la sconfitta, solo la nostra seconda della stagione in tutte le competizioni. “È importante che anche la squadra guardi se stessa”, ha aggiunto. Siamo in questo insieme nei momenti belli e nei momenti difficili come questo dobbiamo riconoscere dove non siamo stati abbastanza bravi e non siamo stati abbastanza bravi. Non abbiamo testato abbastanza il portiere. Abbiamo bisogno che l’intera squadra si comporti allo stesso livello, qualcosa che è difficile quando non hai abbastanza minuti e questo si vede. Ma ben giocato a Reading. Per loro è un grande risultato e dobbiamo solo andare avanti. Una serie estenuante di partite dopo la sosta per le nazionali ci ha visto battere l’Arsenal a Wembley domenica scorsa per vincere la FA Cup e poi ospitare la Juventus in Champions League, per poi affrontare il Reading.

Hayes ha sostenuto che programmare tre partite in sei partite è stata una domanda difficile e giovedì saremo di nuovo in azione quando cercheremo di assicurarci un posto nei quarti di finale di Champions League nella nostra ultima partita del girone contro il Wolfsburg.

Reading ha avuto due settimane e mezzo di preparazione per questa partita mentre noi ci siamo allenati per un solo giorno”, ha aggiunto il tecnico. “È davvero, davvero difficile, ma devi solo sopportarlo; perdi le partite. Non eravamo al nostro meglio. Abbiamo dato un’opportunità ad altri giocatori e non credo che abbiamo impressionato come avremmo dovuto. Ma penso solo che sia una perdita; Non ci penso più di così. Ovviamente l’Arsenal è la capolista e dobbiamo assumerci la responsabilità di questo. Non ci resta che guardare avanti perché il cammino è ancora lungo e faticoso!”

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.