IIl difensore 29enne, Leila Ouahabi ha firmato un contratto biennale e si unirà ufficialmente al Club il 1° luglio, dopo la conclusione del suo attuale contratto con l’FC Barcelona Femeni, finalista della UEFA Women’s Champions League e campionessa della Primera Division.

Considerato ampiamente come uno dei principali terzini nel gioco spagnolo, Ouahabi è una presenza instancabile su e giù per la fascia sinistra e ha vinto tutti i trofei offerti durante un periodo di 11 anni con i giganti catalani, che è stato diviso per tre anni a Valenzano.

Sono molto felice“, ha detto Leila sui canali istituzionali del City dopo aver accettato con il suo nuovo Club. “Non vedevo l’ora che arrivasse questo momento e sono davvero felice ora che è tutto finito. Il Manchester City è sempre stata una squadra che ha attirato la mia attenzione. Mi piace così tanto il loro stile di calcio e il DNA del Club è molto eccitante. Questa sarà un’esperienza completamente diversa per me e non vedo l’ora. Voglio continuare a godermi il mio calcio e il City è un club forte. Sia personalmente che professionalmente, penso che crescerò e mi svilupperò qui. Voglio anche continuare a vincere trofei. Mi piace vincere ed essere competitivo, e vengo qui per vincere trofei per il City”.

Ouahabi è nata a Mataro, in Catalogna, e da bambina ha fatto la sua prima avventura nel calcio con Vilassar de Mar.

È entrata a far parte della famosa accademia La Masia di Barcellona nel 2007 all’età di 13 anni e ha trascorso un totale di 13 anni nei loro ranghi da giovane e poi professionalmente a entrambi i lati del suo breve periodo con il Valencia.

Mentre era nel libro dei Blaugranes, Ouahabi ha giocato un ruolo fondamentale nei loro cinque titoli di Primera Division, sette vittorie in Copa de la Reina de Futbol, ​​due Supercopa Femeninas, tre Copa Catalunya e un successo in UEFA Women’s Champions League.

La sua carriera internazionale è iniziata con l’Under 19 della Spagna e ha debuttato in prima squadra contro la Romania nel febbraio 2016 prima di aiutare la squadra a vincere la Coppa dell’Algarve solo un anno dopo, quando ha segnato il gol della vittoria nella finale contro il Canada.

Ouahabi, che ha vinto 46 presenze fino ad oggi, ha anche rappresentato la sua patria alla Coppa del Mondo femminile 2019, dove ha superato la fase a gironi della competizione per la prima volta nella sua storia prima di perdere per un soffio contro gli Stati Uniti d’America nel Round of 16.

È destinata a partecipare ai Campionati Europei femminili UEFA di questa estate e rimarrà permanentemente in Inghilterra dopo che il torneo ha messo nero su bianco un contratto biennale all’Academy Stadium.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.