L’attaccante del Manchester City Lauren Hemp è stata nominata Young Player of the Year della PFA per la stagione 2020/21. Anche lo scorso anno ha vinto questo premio con il City, inoltre nel 2018 col il Bristol City.

Una delle stelle più brillanti della City e dell’Inghilterra e dei talenti d’attacco più influenti, la ventenne ha superato un infortunio di inizio stagione e ha collezionato 23 presenze tra campionato e coppa, segnando 10 gol.

Le dichiarazioni di Hemp: “Non posso credere di aver ricevuto questo riconoscimento per la terza volta: è così speciale avere successo da un’incredibile rosa di candidati. Per me, questo è uno dei migliori premi da vincere poiché è stato scelto dalle mie colleghe professioniste: è un vero onore e non posso ringraziarli abbastanza per aver votato per me. Da quando l’ho vinto per la prima volta nel 2018, mi sento come se fossi migliorata così tanto: sono stata fortunata ad aver lavorato con alcuni coach straordinari nella mia carriera finora, ma so che non sono ancora il prodotto finito. Continuerò quel duro lavoro guardando al futuro per essere il meglio che posso essere”.

Anche Lucy Bronze ha commentato la vittoria del premio della connazionale, affermando che si rivede molto in lei: “Lauren Hemp è quella in cui riesco a vedermi. Le persone potrebbero essere sorprese da questo, ma posso vedere molto di me in lei. È più veloce di me, ma penso di avere solo un po’ più di determinazione per andare avanti. Non le permetto di cavarsela con niente!”

Credit Photo: Matt McNulty – Manchester City/Manchester City FC

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here