Per il secondo anno consecutivo il Chelsea si è laureato campione d’Inghilterra ed è arrivato ad un passo dalla prima storico UWCL. Da quella sconfitta, la squadra di Emma Hayes deve ripartire mantenendo stabili le gerarchie d’Oltremanica ed europee. Una componente sempre fondamentale per il club è stata la valorizzazione del settore giovanile, uno dei più prolifici del Paese. Per rinfoltire la rosa, approdano in prima squadra Emily Orman e Charlotte Wardlaw. 

La prima ha firmato un contratto fino al 2023 con l’opzione anche per un terzo periodo. Si è distinta tra i pali della “Primavera” delle Blues tanto che l’allenatrice l’ha fortemente voluta. L’estremo difensore è nella Chelsea Academy da due anni ed ha già rappresentato l’Inghilterra in tutte le formazioni giovanili fino all’Under 19. “È un vero sogno che si avvera ed è un onore firmare il mio primo contratto da professionista in questo club”, afferma la 18enne. “È qualcosa per cui io, la mia famiglia e gli allenatori intorno a me abbiamo lavorato per raggiungere da quando avevo circa sei anni. È una sensazione indescrivibile, ma il duro lavoro inizia ora”. 

Altro primo contratto da professionista quello per Charlotte Wardlaw, già esordiente in prima squadra nelle coppe nazionali fin dal 2019. Anche per lei la governance ha preparato un contratto biennale con l’opzione per un terzo. È entrata nell’Academy all’età di 15 anni ed ha dimostrato grandi cose come centrocampista difensiva. Queste le parole della giocatrice al momento della firma: “Voglio continuare a crescere come giocatore e persona, essere una spugna e imparare il più possibile. Ho molto altro da imparare e sviluppare e non vedo l’ora di farlo qui al Chelsea”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here