Credit Photo: Paolo Pizzini

L’attaccante Vivianne Miedema, come si temeva dopo la gara in Champions contro l’ Olympique Lione, ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore e dovrà operarsi saltando tutto il resto della stagione.

Portata via in barella in lacrime dopo aver appoggiato male la gamba nel match di giovedì scorso contro le campioni Francesi.

La stella dell’Arsenal Women e dell’Olanda Femminile, classe ‘96 non potrà dunque aiutare le Gunners né in campionato né in Champions League, dove la squadra inglese è già sicura dell’approdo ai quarti di finale.

È stato uno di quei momenti in cui ho capito subito cosa era successo”, ha dichiarato Viviane dopo l’infortunio:Tante cose ti passano per la testa: non potrò più aiutare la mia squadra in questa stagione, niente Mondiali, chirurgia e riabilitazione per molto, molto tempo”.

Non dico che tornerò più forte o che non vedo l’ora di trascorrere i prossimi mesi in palestra. Sarà dura con molti giorni difficili, ma purtroppo fa parte del calcio“.

La notizia che è apparta direttamente sui canali social, dalla stessa calciatrice e poi ripresa sul sito istituzionale dell’Arsenal, ha suscitato l’ abbraccio dei suoi tanti tifosi Inglesi e sopra tutto Olandesi, poiché la calciatrice non riuscirà molto probabilmente a partecipare alla prossima Coppa del Mondo con le “Orange”.

La società ha diramato un comunicato che la 26enne verrà operata nei prossimi giorni e starà “fuori dai giochi per un periodo di tempo abbastanza lungo”. Tempi più certi si potranno avere dopo l’intervento.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.