Non poteva cominciare meglio, per le rossonere, il Mondiale femminile. L’Italia e il Brasile, entrambe nello stesso girone, hanno vinto all’esordio; le azzurre hanno superato 2-1 l’Australia grazie alla doppietta di Bonansea (56′ e 95′), ribaltando il provvisorio vantaggio di Kerr; la Seleçao, invece, si è imposta con un rotondo 3-0 sulla Giamaica con la tripletta di Cristiane (15′, 50′ e 64′).

Quella dell’Italia, tornata a vincere ai Mondiali dopo 7287 giorni (contro il Messico nel 1999), è stata la sfida più emozionante. A Valenciennes le ragazze di Coach Bertolini hanno giocato una gara di cuore e volontà, superando con grande merito allo scadere un avversario molto quotato (l’Australia è al sesto posto del ranking mondiale). Tre le rossonere scese in campo allo Stade du Hainaut: Giugliano, impiegata dall’inizio alla fine a centrocampo, ha messo in mostra la solita qualità. Il tutto certificato anche dai numeri: Manuela, infatti, è stata l’azzurra a effettuare più passaggi (33) e anche l’unica a vantare almeno un’occasione creata e un tiro. Bene anche Valentina Bergamaschi, titolare come terzino destro fino alla fine del primo tempo ed esterno alto nella ripresa, che è stata l’azzurra a effettuare più contrasti nel match (4). Le attaccanti Sabatino e Giacinti, entrate rispettivamente al 58′ e 77′, hanno partecipato al successo; Daniela, in particolare, ha trovato la rete che però è stata annullata per fuorigioco. Panchina, infine, per Fusetti e Tucceri. Ora l’Italia, prima a pari merito con il Brasile nel Gruppo C, affronterà la Giamaica (venerdì 14 alle 18.00).

Nessun problema per il Brasile, che si è liberato presto e senza difficoltà della Giamaica. A Grenoble le verdeoro hanno dominato, soprattutto nella ripresa, senza mai soffrire la compagine caraibica, anzi, il rammarico è quello di non aver concretizzato le numerose occasioni da gol create. Tra le protagoniste della sfida, c’è stata anche la rossonera Thaisa, che ha giocato tutti i 90′ in mediana, mettendoci quantità e corsa, come confermano i numeri: la numero 5 è stata la giocatrice a effettuare più contrasti nel match (8) ed è stata la brasiliana con più duelli (17), vincendone il 59% di questi. Ora il Brasile, prima a pari merito nel Gruppo C, affronterà l’Australia (giovedì 13 alle 18.00).

Credit Photo: Mattia Martegani, LivePhotoSport

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here