Con un rigore realizzato da Cristiana Girelli al 14’ del primo tempo, l’Italia vince la supersfida di Ferrara con i Paesi Bassi, la nazionale campione d’Europa in carica e vice campione del Mondo. Una gara di prestigio che le Azzurre hanno condotto per buona parte, rispondendo sul campo alle attese della vigilia da parte della ct Milena Bertolini che aveva chiesto al gruppo motivazione ed entusiasmo.

LA PARTITA – La Commissaria tecnica azzurra cambia modulo e opta per un inedito 3-4-3 con Giuliani in porta, in difesa Gama, Linari, Bartoli, a centrocampo Soffia dal 1’ minuto, Caruso, Giugliano, Boattin, in attacco Cernoia, Girelli, Bonansea. Con questo assetto l’Italia può sfruttare al meglio le corsie laterali per mettere in difficoltà le avversarie, che partono ordinate, ma con le gambe appesantite dalla preparazione svolta in vista delle Olimpiadi.

Partenza a ritmi bassi, con le Azzurre che mostrano agli spettatori del “Paolo Mazza” di Ferrara un ottimo paleggio e la solita personalità. Dopo una fase di studio, l’Italia ha l’occasione per passare in vantaggio e non la spreca. Al 13’, infatti, viene atterrata in area Bonansea e al 14’ Cristiana Girelli, con un rasoterra forte sul palo a incrociare, realizza il rigore fischiato dall’arbitro polacco e la sua rete numero 44 con la maglia azzurra.

Colpita dalle olandesi due anni fa nella gara dei quarti di finale di Coppa del Mondo a Valenciennes proprio con due calci piazzati che segnarono la fine dei sogni azzurri, la Nazionale di Milena Bertolini rende così il “favore” alle avversarie. Che appaiono al di sotto del loro standard, mai pericolose e in difficoltà quando vengono attaccate come al 27’ quando un cross di Bonansea serve Girelli, che manca l’aggancio di un soffio. Al 42’ l’unico brivido per le Azzurre, dopo una incomprensione tra Gama e Giuliani, ma le olandesi non ne approfittano.

Nella ripresa è sempre l’Italia a comandare la partita, mentre i Paesi Bassi non riescono a finalizzare un gioco fatto di possesso palla e poco altro. All’11’ azione pericolosa delle ospiti, ma Giuliani è brava a parare a terra su Van de Donk che punta la porta in scivolata. Al 15’ la ct Bertolini effettua i primi due cambi richiamando negli spogliatoi Girelli e Cernoia, con l’ingresso in campo di Giacinti e Serturini. Proprio dai piedi di quest’ultima, al 23’, nasce una splendida azione sulla fascia con assist per Bonansea che manca la porta di un soffio.

Al 29’ entrano anche Rosucci e Cantore in sostituzione di Giugliano e Bonansea. E la gara in questa ultima fase di gioco si fa più vivace, con una occasione mancata per parte. Prima del triplice fischio finale c’è spazio per l’ingresso in campo di Lenzini al posto di Linari.

Al termine della gara la ct Bertolini ha fatto i complimenti a tutto il gruppo: “Una vittoria prestigiosa – sottolinea – per noi era importante misurarci con una nazionale forte proprio perchè queste sono le partite che aiutano a crescere e a migliorare. Anche se le olandesi, in vista delle prossime Olimpiadi, hanno lasciato a riposo qualche titolare, nulla toglie alla bella prestazione della mia squadra. Dobbiamo migliorare in alcune cose, come per esempio nella gestione della palla, però faccio i complimenti a tutte, sono state bravissime”.

Lunedì 14 giugno è in programma la seconda e ultima amichevole delle Azzurre in questa finestra internazionale, al ‘WienerNeustadt Arena’ di WienerNeustad contro le padrone di casa dell’Austria (ore 16,30, diretta tv su Rai2), altra amichevole con vista su UEFA Women’s Euro 2022, in programma a luglio 2022 in Inghilterra.

L’elenco delle convocate

Portieri: Roberta Aprile (Inter), Francesca Durante (Hellas Verona), Laura Giuliani (Juventus), Katja Schroffenegger (Fiorentina);

Difensori: Elisa Bartoli (Roma), Lisa Boattin (Juventus), Maria Luisa Filangeri (Sassuolo), Sara Gama (Juventus), Martina Lenzini (Sassuolo), Elena Linari (Roma), Beatrice Merlo (Inter), Benedetta Orsi (Sassuolo), Angelica Soffia (Roma), Alice Tortelli (Fiorentina), Martina Zanoli (Fiorentina);

Centrocampisti: Melissa Bellucci (Empoli), Arianna Caruso (Juventus), Valentina Cernoia (Juventus), Norma Cinotti (Empoli), Manuela Giugliano (Roma), Giada Greggi (Roma), Marta Teresa Pandini (Inter), Cecilia Prugna (Empoli), Martina Rosucci (Juventus), Martina Tomaselli (Sassuolo);

Attaccanti: Agnese Bonfantini (Roma), Barbara Bonansea (Juventus), Sofia Cantore (Florentia), Valentina Giacinti (Milan), Cristiana Girelli (Juventus), Benedetta Glionna (Empoli), Valeria Pirone (Sassuolo), Annamaria Serturini (Roma).

Programma

Venerdì 11 giugno
Ore  10.00       Allenamento
Ore  16.30       Allenamento

Sabato 12 giugno
Ore  10.00       Allenamento
Ore  17.00       Partenza volo charter da Bologna per Vienna

Domenica 13 giugno
Ore  16.30       Allenamento ufficiale MD-1 allo stadio WienerNeustadt Arena”

Lunedì 14 giugno
Ore  16.30       Gara AUSTRIA-ITALIA

Al termine trasferimento all’aeroporto di Vienna e rientro alle proprie sedi

Credit Photo: FIGC – Federazione Italiana Giuoco Calcio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here