All’Artemio Franchi di Firenze, nello stadio dove quasi tre anni fa la Nazionale Femminile festeggiò, davanti a 6.500 spettatori, la qualificazione al Mondiale Francese, l’ Italia di Milena Bertolini batte l’Israele, con un risultato più che schiacciante, conquistando di diritto il “pass ad EURO 2022”.

All’andata terminò con il risultato di 2-3 in favore dell’Italia, prima gara dopo il Mondiale di Francia che valsero i primi tre punti: con le reti di Girelli, Bartoli e Giacinti; ma con una gara dominata tra la fine del primo tempo e il secondo, ma con le rivali sempre in partita.

Le Azzurre grazie al successo, in settimana, della Finlandia contro il Portogallo (nel Gruppo E) sono scese in campo più rilassate ma con un obbiettivo ben preciso: “vincere, ma con la consapevolezza che bastavano anche solo due gol di scarto contro l’ostica Israele”. Premesse positive ma con la certezza di dover giocare al massimo per ottenere il massimo risultato.

Inizio gara viene osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Mauro Bellugi e delle vittime dell’agguato di ieri nella Repubblica Democratica del Congo, nel quale hanno perso la vita l’ambasciatore italiano Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci.

Partenza fulminea per l’ Italia Bergamasci verticalizza per Giacinti, la quale infila il portiere avversario in uscita sotto le gambe.

Passano appena due minuti e Giacinti pesca di testa Bonansea al centro dell’area, il tentativo dell’attaccante Juventina viene fermato, in un primo tempo da Rubin, il quale cade a terra; lasciando a Bonasea la possibilità di ribadire a rete.

Israele molto giovane, paga il cambio generazionale, che è totalmente cambiata dalla gara dell’andata: solo due ragazze sono le titolari della formazione dell’andata.

Con la difesa israeliana inutilmente alta, è abile Cernoia a cercare il fondo per poi crossare al centro dove trova Giacinti ben piazzata, colpo di testa; e tris per le azzurre!

Israeliane nel panico, con il retropassaggio di David al suo portiere, Rubin si fa sorprendere e la palla ruzzola in porta.

Alla mezz’ora è devastante Girelli che imbuca il quinto gol sul cross dall’angolo di Cernoia.

Nello scadere di tempo Salvai di testa, replica il gol precedente, andando a segnare la sua firma sul sesto centro della serata. Ma nei minuti di recupero, per un evidente fallo in area, viene concesso il rigore alle ragazze di Milena: dal dischetto le compagne inneggiano al tiro Rosucci, che spiazza ancora Rubin per il pesante 7 a 0.

Nella ripresa la C.t. da spazio alla panchina e cambia modulo con un 3-4-1-2, con ragazze giovani del vivaio italiano come l’esordiente Di Guglielmo, giocando sempre con facilità e spensieratezza; la neo entrata Sabatino segna, ancora su rigore, l’ ottava rete.

Grande gioia per la neo entrata Caruso, in sostituzione del capitano Sara Gama, che segna di testa la rete che vale il numero 9; e la sua prima rete in Nazionale.

Una Nazionale più che convincente gioca a tutto campo, non concedendo neanche un tiro tra i pali di Giuliani, un traguardo sicuramente voluto e cercato; allo scadere lo score giunge a 10 con la splendida doppietta di Sabatino.

Sfortunata nel finale Valentina Giacinti, che si strappa ed esce al 80′ lasciando in dieci le compagne e pertanto in inferiorità numerica, poiché i cambi a disposizione sono terminati; ma Bonansea trafigge ancora le avversarie segnando la sua doppietta di serata, per poi festeggiare ancora con Giugliano, che al triplice fischio, chiude con il pazzesco risultato di dodici a zero.

Termina la gara con le nostre ragazze che si qualificano, con merito, tra le tre migliori seconde; e nel campo del Franchi scendono i palloncini con la scritta: “ EURO 2022”.

Grande soddisfazione per Milena Bertolini che festeggia con le ragazze al centro campo, ballando come al Mondiale di Francia, giusto merito per tutto il movimento che regala felicità ed un sorriso per tutti gli Italiani.

Credit Photo: Domenico Cippitelli

Paolo Comba
Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.