Un gruppo unito supera ancora la Lituania, dopo il cinque a zero di Trieste, l’ Italia gioca in trasferta una partita sicuramente più ostica di quella contro la Croazia, portando altri punti fondamentali per il proseguo delle qualificazioni per i Mondiali dell’ Australia e Nuova Zelanda 2023.

Rientra Giuliani, dopo aver scontato il turno di squalifica, dietro nel modulo a quattro il capitano Gama, poi Bergamaschi e Lenzini, preferita a Salvai, con Linari. Al centro campo a quattro troviamo: Bonansea posizionata a sinistra, Galli dal primo minuto, con Caruso e Cernoia. In avanti Giacinti con Pirone preferita da Bartolini al solito modulo Girelli.

Le nostre ragazze, in maglia bianca, in testa al girone cercano l’ennesima vittoria per non perdere il passo della Svizzera. Cernoia apre le danze, con un tiro su punizione, e porta in vantaggio la nostra Nazionale con un sinistro imprendibile per Lukjancuke, mentre Valeria Pirone risponde presente, e dopo la rete contro la Croazia, segna il suo secondo centro portando il doppio vantaggio contro le padrone di casa. Valentina Giacinti con uno schema perfetto, segna il gol nr. 16 in azzurro, e chiude il primo tempo sullo 0 a 3 per l’ Italia.

Ripresa che vede sempre la dinamicità e la superiorità delle azzurre prevalere sulle avversarie: il gioco veloce di Sara Gama (che aveva già segnato nella sua città nella gara di andata) in fascia segna il “poker” in una gara a senso unico. L’ingresso di Girelli porta ancora più velocità con trame di gioco sempre più intense, il tiro di Caruso e di Giacinti escono di poco a lato. Lituania che soffre e cala sempre più di morale esce dal campo sconfitta con tre gare perse ed ancora a zero punti. Nel finale Caruso di testa segna il definitivo quinto gol, portando a dieci le reti incassate dalle avversarie tra i due scontri, su assist di Guagni.

Milena Bertolini porta a casa altri “tre punti meritatissimi”, contro un avversario modesto, in attesa di affrontare la Svizzera a Palermo.

Lituania (4-4-1)  –   ITALIA (4-4-3) :  0  –  5
Reti:  13’ Cernoia, 22’ Pirone, 35’ Giacinti, 54’ Gama, 83′ Caruso.

LE PAGELLE:

Giuliani 6.5 Controlla i suoi pali con vigilanza, anche se le incursioni delle avversarie non sono state molto frequenti, carica le compagne. Ottime le chiusure su Jonusaite, unica insidia Lituana.

Gama 7 Buona gara, come sempre molto incisiva in fascia, con affondi e cross precisi in area. Riconquista palla e lancia molto in diagonale per spezzare le linee. Segna il gol del poker con un contro balzo mezzo esterno da vera professionista.

(76’ st. Salvai ) 6.5 Porta fiato al reparto difensivo con tecnica.

Bergamaschi 6.5 Perfette le scelte di tempo, assist per Pirone, con calma e tecnica si presenta sotto porta creando scompiglio alla difesa della Lituania.

(53’ st Guagni 6.5) Entra nel gioco con una ottima intesa tra il gruppo portando ancora più pressione alle azioni di ripartenza. Gioca bene negli spazi stretti, suo l’assist finale per la rete di Caruso.

Lenzini 6.5 Ottima guardia con chiusure sempre in linea, ragazza di esperienza che porta serenità e carica il gruppo su ogni pallone.

Linari 6.5 A in mano il gioco, con continui cambi di fronte, tattica e strategia a servizio del gruppo.

Bonansea 6.5 Porta palla in una zona non sua, ma con caparbietà e competenza, recupera molti palloni e con qualità si propone in più occasioni. Cerca il gol di sinistro ma trova Lukjancuke.

(66’ st Soffia) 6.5 Cambia fascia e trova delle ottime conversioni al centro per proporsi al tiro.

Galli 6.5 Gioca bene, con spazi molto aperti, valore in campo a livello fisico enorme. Schierata al posto di Rosucci crea equilibrio alla squadra.

Caruso 7 Triangola con trame di precisione e con molta fermezza. Corre tanto e bene nel palleggio. Segna il gol del definitivo 5 a 0.

Cernoia 8 Sempre più bomber e sempre più elemento fondamentale per questa formazione. Rete del vantaggio con un tiro di sinistro preciso ed efficacie che spezza, da subito, la Lituania.

Giacinti 7.5 Con il suo sedicesimo centro con la maglia azzurra crea gioco, porta palla per le compagne, garanzia con palla al piede. Sfiora la doppietta nella ripresa.

(66’ st Glionna) 6.5 Alza i ritmi ad una gara già chiusa.

Pirone 7.5 Secondo gol in due gare, dopo la Croazia, veste la maglia azzurra da vero centro-avanti e dimostra grande carattere. Ottima visione di gioco ed intesa con Valentina Giacinti.

(53’st Girelli 7 ) Il suo ingresso porta ancora più velocità ad una gara già dominata dalle azzurre.

All. Milena Bartolini 8.5 Con tranquillità e professionalità guida le sue ragazze all’ennesimo successo. Occorre molto lavoro e seguire con questa mentalità per ottenere grandi risultati.

Credit Photo: Domenico Cippitelli

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.