Cresce l’attesa a Cremona, che domani (ore 18.15 – diretta su Raisport+HD) ospiterà per la prima volta la Nazionale Femminile in occasione dell’amichevole con la Svezia. Allo stadio ‘Giovanni Zini’ le Azzurre si metteranno alla prova contro un’avversaria di spessore, in un test che potrà fornire indicazioni importanti in ottica Mondiale.

Il match è stato presentato questa mattina nella Sala Consulta del Comune di Cremona alla presenza del sindaco Gianluca Galimberti, dell’assessore allo Sport Mauro Platè, del presidente della Cremonese Paolo Rossi, del Commissario tecnico Milena Bertolini, del capitano Alice Parisi e del responsabile organizzativo delle Nazionali Giorgio Bottaro.

Ha voluto portare il suo saluto anche il commissario straordinario della FIGC Roberto Fabbricini: “Il calcio femminile italiano ha ormai spiccato il volo, lo testimonia il crescente interesse di media e appassionati, che va di pari passo con i grandi sforzi che club e FIGC stanno facendo per far decollare la disciplina. La Nazionale di Milena Bertolini è il fiore all’occhiello di questo movimento, va sostenuta con ogni mezzo perché dopo 20 anni si è meritatamente qualificata per il Campionato del Mondo. Siamo felici che il percorso di avvicinamento a Francia 2019 parta da Cremona, città dalla grande tradizione calcistica, con una sfida avvincente contro la temibile Svezia”.

A fare gli onori di casa il sindaco Gianluca Galimberti: “Quando la Figc ci ha chiamato per proporre Cremona come sede dell’amichevole Italia-Svezia non abbiamo avuto dubbi. Dovevamo collaborare per portare nella nostra città, che grazie alla Cremonese sta vivendo un periodo di grande entusiasmo calcistico, la Nazionale Femminile per la prima volta sotto il Torrazzo. Ho guardato le immagini della vittoria dell’Italia contro il Portogallo. Ho visto la passione delle ragazze e del team, la loro bravura, il loro orgoglio di portare dopo 20 anni l’Italia ai Mondiali, la gioia di chi sa di aver realizzato un’impresa e la voglia di continuare a lavorare per altri traguardi. Sono sicuro che queste ragazze sapranno far vivere tutto questo anche allo stadio Zini. Il grazie va alla FIGC e alla Cremonese per la sinergia che abbiamo costruito”.

Dopo un percorso entusiasmante nelle qualificazioni, con sette vittorie e un’unica sconfitta indolore nell’ultimo incontro con il Belgio, la Nazionale prosegue la sua marcia di avvicinamento al Mondiale affrontando una Svezia con cui nei 21 scontri diretti disputati ha raccolto solo 3 successo, l’ultimo dei quali ottenuto in occasione della fase a gironi del Campionato Europeo di Olanda 2017.

“Sono molto felice di essere qui a Cremona – ha dichiarato la Ct Milena Bertolini – perché la città ha una certa sensibilità per lo sport al femminile. L’amichevole di domani è di grande prestigio, la prima tappa di un percorso di avvicinamento al Mondiale. Mi auguro che domani vengano tante persone allo stadio. Chi viene a vedere le partite di calcio femminile trova la gioia, la passione, lo spirito di squadra e di sacrificio e questa è la bellezza del nostro calcio”.

Dopo l’infortunio di Sara Gama, sarà Alice Parisi a indossare domani la fascia di capitano: “La nostra preparazione al Mondiale inizia a Cremona, è una gara importantissima e siamo felici di incontrare qui una delle nazionale poi forti al mondo”. Il responsabile organizzativo della Nazionali Giorgio Bottaro ha ringraziato gli enti locali e la Cremonese: “La scelta di Cremona è stata facile, avendo trovato due partner entusiasti: amministrazione e società. È una grande soddisfazione tornare al Mondiale e cercheremo di onorare la nostra presenza in Francia”.

Credit photo: FIGC – Federazione Italiana Giuoco Calcio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here