Per la prima volta in assoluto l’IFFHS, la Federazione Internazionale di Storia e Statistica del calcio, ha designato un premio anche per le allenatrici ed allenatori delle Nazionali Femminili.

La vetta è conquistata da Sarina Wiegmann, coach della nazionale olandese dal 2016. Il suo lavoro è stato encomiabile e l’Olanda è cresciuta notevolmente nel corso delle ultime apparizioni internazionali. Detiene il titolo di campione d’Europa con la vittoria nel 2017, nel 2019 invece è stata finalista nei Mondiali di Francia. Occupa il 4° posto del ranking FIFA, dietro a veri e propri mostri sacri in termini di calcio femminile: USA, Germania e Francia.

Nel ranking stilato da IFFHS occupa la seconda posizione Vlado Andonowski, coach della nazionale USA. Al terzo posto Martina Voss – Tecklenburg, allenatrice della Germania. In classifica è presene anche la ct italiana Milena Bertolini, a pari punteggio con Phil Neville (Inghilterra) e Pia Sundhage (Svezia).

Avatar
Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.