Il VfL Wolfsburg Women può essere più che soddisfatto dell’inizio della UEFA Women’s Champions League, dopo aver pareggiato con i campioni d’Inghilterra del Chelsea per 3-3 fuori casa. Una doppietta di Tabea Waßmuth e un altro gol di Jill Roord hanno fatto guadagnare ai due volte vincitori della UWCL una parte del bottino davanti a 1.371 spettatori nel quartiere londinese di Kingston upon Thames. La squadra di Tommy Stroot era in vantaggio fino al 92′, quando ha concesso il pareggio nel finale a seguito di un errore difensivo.

Tommy Stroot commenta così nel post-gara: “Nel complesso è un punto guadagnato per noi, di cui siamo orgogliosi, ma quando concedi il pareggio a due minuti dalla fine, ti dà anche una prospettiva diversa. Il modo in cui abbiamo giocato mi ha fatto piacere, però. È stata una dimostrazione di squadra e ci riportiamo volentieri il punto con noi”

1 commento

  1. Una bella partita da parte delle tedesche. Ad onor del vero va detto che tutti i 3 gol del VfL Wolfsburg sono nati da gravi errori del Chelsea, però l‘atteggiamento avuto per tutta la partita, non rassegnato e timoroso, ma piuttosto combattivo e di fiducia nei propri mezzi è stato giustamente premiato. Il Chelsea concedeva meno, la scorsa stagione.

    Diciamo pure che, visti i valori in campo ieri nelle due partite del girone, se la Juve dovesse fare più di 6 punti (tutti contro il Servette), sarebbe un miracolo.

    Prendiamo quello che viene, sperando nei miracoli. 😉

Comments are closed.