Photo Credit: Como Women
Amichevole internazionale per il Como Women, che nell’ultimo weekend di sosta prima della ripresa della Serie A, affronta la capolista del campionato svizzero Servette Chênois. La squadra di Sebastian de la Fuente si presenta allo Stade Saint Germain di Savièse con ben 13 assenti, di cui sette convocate in nazionale e sei infortunate. Per questo motivo vengono aggregate alla prima squadra cinque calciatrici della Primavera: Ruma, Liva, Porta, Corbetta e Sperduto.
PRIMO TEMPO – Nella prima frazione di gara è il Como Women a fare la partita, cercando di sviluppare gioco tramite fraseggi veloci, ma non riuscendo a trovare la via della rete. La chance più pericolosa del primo tempo è quella di Pastrenge, che tira di destro da fuori area, ma la conclusione viene deviata in angolo. A cinque minuti dalla fine del primo tempo, però, arriva la giocata decisiva che porta il vantaggio il Servette: Korhonen va via sulla fascia sinistra e la mette in mezzo per Serrano, che anticipa sul primo palo e segna il gol che sblocca la partita. Si va riposo sul punteggio di 1-0 per le padrone di casa.
LA RIPRESA – Nel secondo tempo entra Karlernas per il Como Women ed è proprio la numero 16 a dare un scossa: punizione di Pastrenge dalla trequarti pennellata sulla testa della svedese, che svetta di testa e segna il gol del pareggio, ma l’arbitro annulla per presunto fuorigioco. Un minuto più tardi punisce ancora il Servette, con Korhonen che sfrutta un errore in retropassaggio della difesa comasca, dribbla il portiere e insacca il gol del raddoppio svizzero. Ottima prestazione della numero 9 del Servette, che dopo l’assist nel primo tempo trova la rete nel secondo.
La squadra di de la Fuente, nonostante il doppio svantaggio, non si scoraggia e prova a cercare il gol per riaprire la partita. A 20’ dalla fine è ancora Karlernas ad avere un’occasione importante ma, servita in area da un cross di Carravetta, calcia di poco a lato del palo. Negli ultimi cinque minuti c’è tempo per altre due chance importanti per le comasche, la prima con Rigaglia che in contropiede a tu per tu con il portiere calcia alto sopra la traversa; la seconda all’ultimo minuto con Beil che riceve in area un cross di Liva e calcia di prima di destro, ma il pallone termina a lato di poco. L’amichevole finisce così 2-0 per le svizzere, con il Como Women che tornerà a casa per preparare la sfida contro il Milan della prossima settimana.
SERVETTE (4-3-3): Droz; Tufo, Bourma, Serrano, Korhonen, Ortiz, Schnider, Spalti, Peiro, Amaral, Stahl. A disp. Mauron, Muratovic, Wohischiag. All. Severac
COMO (4-3-1-2): Ruma; Hilaj, Rizzon, Lipman, Borini; Pastrenge, Cavicchia, Picchi; Beil; Rigaglia, Carravetta. A disp. Liva, Porta, Corbetta, Karlernas, Sperduto. All. De la Fuente
MARCATRICI: 39’ Serrano, 61’ Korhonen

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here