Photo Credit: Pagina Facebook Cittadella Women

Giornata amara, ma non troppo, per il Cittadella Women che, nel secondo turno del Girone B di Coppa Italia, cade in casa contro la Juventus per 3-1.

Le granata però escono a testa alta, dato che le cittadellesi, davanti al pubblico presente al “Tombolato”, hanno saputo tenere testa alla squadra che detiene il titolo di Campione d’Italia, e questo non può che essere d’auspicio per le prossime gare di Serie B che dovranno affrontare.

La gara potrebbe sbloccarsi al 13′, quando Kongouli compie un’accelerazione e conclude con Forcinella che sembra battuta, ma la sfera colpisce la traversa. La Vecchia Signora trova il vantaggio al minuto 31: Beerensteyn ruba palla, forse in modo falloso, a Nichele, passa a Cernoia che trova libera Zamanian, la quale insacca con freddezza alle spalle di Toniolo. A tre istanti dalla fine del primo tempo Zamanian, sugli sviluppi di un corner, crossa per Bonfantini che, di testa, brucia di nuovo Toniolo, firmando il raddoppio ospite. Ma le padrone di casa non intendono mollare, e al 44′ Kongouli trova stavolta il tap in vincente, consentendo al Cittadella di riaprire la contesa.

Nella ripresa la Juve ha il pallino del gioco, ma le cittadellesi tengono bene il campo, tanto che provano anche ad impensierire la difesa bianconera, come i tiri dalla distanza di Pizzolato o quello di Kongouli che, però, terminano con un nulla di fatto. Il match si chiude a nove minuti dalla fine: Larocca atterra in area Girelli, entrata da sette minuti, con Caldera che indica il dischetto, e dagli undici metri la dieci bianconera firma il definitvo 3-1 per la Juve che vede vicina la qualificazione ai quarti di Coppa Italia. Ma il Cittadella ha fatto, in ogni caso, una partita da Serie A.

CITTADELLA WOMEN: Toniolo, Larocca (85′ Pavana), Ambrosi, Masu, Peruzzo, Pizzolato (85′ Saggion), Asta, Nichele (91′ Dahlberg), Benedetti (91′ Nurzia), Kongouli (70′ Zannini), Ferin. A disp: Nucera, Maddalino, Orsini, Martinuzzi. All: Colantuono. 
JUVENTUS: Forcinella; Lundorf (86′ Mounecif), Sembrant, Salvai, Boattin, Cernoia, Rosucci, Zamanian (86′ Pfattner), Bonfantini (75′ Caruso), Cantore (75′ Girelli), Beerensteyn (66′ Duljan). A disp. Aprile, Bertucci, Schatzer, Pedersen. All. Montemurro. 
ARBITRO: Caldera di Como.
MARCATRICI: 31′ Zamanian (JUV), 42′ Bonfantini (JUV), 44′ Kongouli (CIT), 82′ Girelli (JUV, rigore).
AMMONITA: Caruso (JUV).

Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha tre esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio, ManerbioWeek e BresciaOggi, un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa.