Visto l’8-1 col quale il Ravenna ha avuto la meglio sull’Imolese nella gara di andata, il ritorno in casa delle rossoblu potrebbe sembrare una formalità, ma come sempre nel calcio non esiste nulla di certo e, anche per il Ravenna, la gara di domenica alle 16.30 dovrà essere affrontata con il massimo impegno per cercare di dare un’ulteriore conferma a tutto il lavoro svolto in queste prime due settimane di preparazione.

Il tecnico Andrea Rizzo è sulla stessa lunghezza d’onda e tiene alla larga qualsiasi calo di tensione. “È vero che la gara di andata dice che è andato tutto bene e che la risposta delle ragazze è stata molto buona. Ma anche da quell’8-1 sono emersi dei dettagli da migliorare come la gestione della palla, nonostante comunque la squadra nel corso dei novanta minuti abbia costruito molto e risposto bene”.

Rizzo, assieme al collega Balacich e a tutto lo staff, in settimana ha quindi chiesto alla squadra di affrontare il lavoro con molto impegno e di evitare cali di tensione in vista del ritorno. “La sfida di ritorno non va assolutamente presa sotto gamba pensando all’ampio risultato dell’andata. Dobbiamo invece continuare a cercare di fare quello che facciamo in allenamento durante la settimana e continuare ad andare avanti”.

La gara d’andata ha segnato il debutto assoluto nel mondo femminile per Rizzo, che commenta così. “È chiaro che il calcio è sempre quello, ma sto cercando di ambientarmi perché ci sono delle dinamiche diverse da capire e comprendere, ma credo l’impatto e l’impressione sulle ragazze siano stati molto buoni”.

Credit Photo: Comunicato Stampa (San Zaccaria)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here