Il primo Maggio 2022, il Milan perde contro la Juventus che lo surclassa per 5 a 3 e non si aggiudica la finale di Coppa Italia. Nella semifinale di ritorno della competizione 2021/22, il Milan, che era stato sconfitto per 6 a 1 in casa nei primi 90’, riesce a sbloccare il punteggio dopo appena nove minuti con Adami che serve Thomas. E’l’occasione per la francese di dirigersi prontamente verso la porta avversaria e superare Aprile. Poco dopo aver realizzato l’1° a 0, Adami potrebbe raddoppiare, ma purtroppo è coinvolta in una mischia in area bianconera e non riesce nella sua impresa. Passano i minuti e si denota un calo dei ritmi di gioco e il primo tempo si conclude con un punteggio fermo sull’1 a 0. Inizia la ripresa, il Milan sembra tornare in campo con più mordente e al 49’ realizza il secondo goal con Bergamaschi che sfrutta la verticalizzazione di Piemonte. Il 2 a 0 comporta la reazione della Juventus che si scuote e al 51’ accorcia le distanze con Staskova, che manda il pallone in porta dopo la respinta di Babb su Caruso. Nonostante il goal della ceca, le ragazze di Mister Ganz non si abbattono e riescono al 57’ a infilare il terzo goal nella porta avversaria con Bergamaschi, già autrice di una  sua seconda doppietta dopo quella del 24 aprile in campionato contro il Pomigliano. Le milanesi conducono 3 a 1 ma le juventine reagiscono e al 68’ ecco arrivare il secondo goal di Staskova,  in seguito ad un calcio di punizione che da il via alla riscossa, siglata da Bonansea dieci minuti più tardi, dal gol di Caruso su calcio di rigore e da Boattin all’87’, che non perde la testa davanti alla porta dopo un intervento di Babb. Il match finisce 5 a 3 per la Juventus, che potrà sfidare in finale la Roma, detentrice del titolo, il 22 maggio al “Paolo Mazza” di Ferrara. 

Purtroppo per il Milan di mister Ganz la partita finisce cosi, con l’eliminazione in Coppa Italia che comunque era già stata messa in preventivo visto il risultato tennistico dell’andata.

Va dato merito alle ragazze rossonere come del resto anche alle Juventine di aver onorato anche oggi nonostante tutto la gara e avere ed essersi affrontate a viso aperto.

Per le ragazze di mister Ganz dopo questa ennesima eliminazione da un obiettivo che a inizio stagione era nel mirino della società meneghina, si sta per abbassare il sipario su una stagione che doveva essere trionfale ma che si sta rilevando assai deludente su tutti i fronti.

Credit Photo: Fabrizio Campagnoli

 

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.